Dona Adesso

Vorrei capire cos’è l’amore

Il libro di padre Stefano Liberti verrà presentato domani sera a Roma presso la parrocchia di Regina Pacis in via Anton Giulio Barrili, nei pressi di piazza Rosolino Pilo

A queste ed altre domande ha cercato di rispondere padre Stefano Liberti con il libro Vorrei capire cos’è l’amore, edito Da Youcanprint.

Padre Stefano è un infermiere professionale, licenziato in teologia dogmatica alla Pontificia Università Gregoriana, religioso dei Canonici regolari dell’Immacolata Concezione, sacerdote nella parrocchia di Regina Pacis a Roma.

L’autore cuce insieme le citazioni di innumerevoli autori, Pontefici, cantanti, predicatori, scrittori, santi… nel tentativo di scoprire il mistero dell’amore che tutto il mondo muove . Il libro si sviluppa come un dialogo gradevole e affascinante tra i vari autori.

Ha scritto Benedetto XVI nell’enciclica Deus Caritas est “l’amore è una realtà meravigliosa, è l’unica forza che può trasformare il mondo”. Ed i Beatles cantavano All you need is love (“Tutto quello di cui avete bisogno è l’amore”), mentre Giovanni Paolo II ha sottolineato che “l’uomo non può vivere senza amore”.

Secondo padre Stefano, “per un cristiano il modello più alto e più vero è quello espresso da Gesù Cristo nel dare la propria vita per gli altri”.

“L’amore divino, quello a cui aspirare – ha aggiunto il religioso – è quello che cerca in ogni modo il bene dell’amato anche a discapito del proprio bene e persino della propria vita”.

L’esempio del figlio di Dio che muore in croce per salvare l’umanità è, per padre Stefano, l’invito a spingere sempre più avanti il confine dell’amore, fino ad amare tutti, nemici compresi.

Nelle conclusioni l’autore afferma che l’amore è il tesoro che Dio ci comunica e ci fa sperimentare. Un tesoro che conserviamo in un vaso di creta simbolo della nostra vita, fragile, contraddittoria, ferita.

“Un tesoro di una potenza straordinaria che ci viene donato e che non possiamo tenere per noi soli, pena l’inaridimento dell’amore stesso, che richiede di essere condiviso, espresso concretamente a nostra volta donato”.

“Siamo vasi di creta – sostiene padre Stefano – che presentano crepe e faticano a contenere un tesoro così prezioso”. 

Questa semplice considerazione – ha aggiunto – mi aiuta a superare la paura di sembrare presuntuoso nel consegnarvi queste riflessioni. Chi sono infatti io per insegnarvi qualcosa nell’arte di amare? Come non riconoscere i miei limiti e le mie profonde crepe?

“Ciò che mi ha spinto – ha concluso padre Stefano –  è la fiducia – anch’essa lacunosa – in Colui che è la sorgente ed il maestro che ci insegna ad amare”.

Una prima presentazione del libro scritto da don Stefano avverrà domani 2 dicembre alle ore 19,00 a Roma, presso la parrocchia di Regina Pacis, in via Anton Giulio Barrili, nei pressi della piazza Rosolino Pilo.

Sarà presente l’autore ed alcuni amici che discuteranno e commenteranno il libro Vorrei capire cos’è l’amore.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione