Dona Adesso

La pace è il futuro della guerra

Mons. Santo Marcianò, Ordinario militare, spiega agli aviatori come diventare profeti di pace

La domanda l’ha posta mons. Santo Marcianò, Ordinario militare, rivolgendosi ai presenti stamane nella Basilica di Santa Maria Maggiore, a Roma, in occasione della Festa della Madonna di Loreto, Patrona dell’Aereonautica Militare.

Nel corso dell’omelia, l’Arcivescovo ha ricordato che per affermare alcune verità c’è bisogno di profeti; i cristiani sono profeti e i militari sono profeti di pace perché “cercano di pronunciare parole di pace e fare opere di pace anche quando sono inseriti in contesti in cui predomina l’odio, la violenza, la guerra”.

Concetti che “molti non capiscono – ha aggiunto – e continuano a ritenere che siano proprio i militari a operare per la guerra, ad aggiungere violenza alla violenza… Ma i profeti, si sa, sono destinati a questa incomprensione”.

Secondo l’arcivescovo, “alla base della profezia della pace ci sono scelte coerenti e autentiche di giustizia, alle quali la famiglia dell’Aeronautica, con la sua attenzione formativa e comunitaria, non manca di preparare”. A questo proposito monsignor Marcianò ha sottolineato la capacità di  “scrutare i segni del tempo in senso meteorologico e  a valorizzare i germi di pace presenti nel cuore umano”.

L’Ordinario militare ha quindi spiegato come non è difficile associare agli angeli la missione dei militari dell’Aeronautica, perché “Angelo” significa, prima di tutto, “inviato” e si dice che nella Bibbia gli angeli prendano il nome dalla missione che sono inviati a compiere.

Inoltre, “l’angelo, nella Bibbia, è anche colui che viene inviato in posti difficilmente raggiungibili, in circostanze nelle quali Dio solo può agire; e non porta solo la parola ma anche cibo, aiuto, liberazione…”.

E gli aviatori sono inviati per compiere missioni talora realmente difficili, operano in situazioni che pochi riescono o vogliono affrontare, fondandovi su un coraggio e una dedizione capace di dimenticare loro stessi, i loro interessi, persino la famiglia e la loro stessa vita per la priorità del servire.

In questo contesto mons. Staglianò ha ricordato i piloti  della Base Aerea di Ghedi, morti nel corso di un’esercitazione. L’arcivescovo ha concluso invocando Maria e, dinanzi alla bellissima Icona della Salus Populi Romani, ha chiesto alla Vergine di intercedere presso il Signore “affinché possiamo realmente divenire profeti e angeli di pace”. 

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione