Sempre più donne lavorano in Vaticano

Lo confermano i dati dell’Ufficio personale: percentuale salita a più del 19%

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

Il numero delle donne che lavorano in Vaticano è cresciuto costantemente negli ultimi anni. Se nel 2004 quasi il 13% del personale al servizio del Papa nella Città del Vaticano era composto da donne, nel 2014 questa percentuale è salita a più del 19%.

La crescita maggiore – secondo i dati forniti dall’Ufficio del personale della Santa Sede e riportati da L’Osservatore Romano – è avvenuta al Governatorato, dove sono quasi raddoppiate negli ultimi dieci anni, passando da 195 a 371.

Del tutto simile l’andamento presso il personale che fa riferimento all’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica: nel 2014 lavoravano tra gli impiegati della Curia e degli enti collegati, come ad esempio L’Osservatore Romano, 391 donne, oltre il 18% del personale.

Quattro anni fa, nel 2011, erano invece impiegate 288 donne, che rappresentavano il 17% del totale. La crescita delle assunzioni di personale femminile è stata più consistente di quella del personale maschile. D’altronde, come più volte ha ribadito lo stesso Pontefice, “è necessaria una maggiore presenza femminile nella Chiesa”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione