Cordoglio del Papa per la morte del Cardinale Bernardin Gantin

Decano emerito del Collegio Cardinalizio

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 14 maggio 2008 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha appreso con tristezza la notizia della morte del Cardinale beninese Bernardin Gantin, decano emerito del Collegio Cardinalizio, avvenuta a Parigi questo martedì. Il porporato aveva 86 anni.

Dopo essersi raccolto in preghiera, il Pontefice ha inviato un telegramma a monsignor Marcel Honorat Léon Agboton, Arcivescovo di Cotonou, nel quale manifesta la propria “commozione” per la scomparsa del porporato.

Allo stesso modo, garantisce la sua “fervente unione nella preghiera con i Vescovi della Conferenza episcopale del Benin, con i fedeli dell’Arcidiocesi di Cotonou e di tutto il Benin, e anche con la famiglia del defunto e le persone colpite da questo lutto”.

“Chiedo a Dio, Padre dal quale proviene ogni misericordia, di accogliere nella sua luce e nella sua pace questo figlio illustre del Benin e dell’Africa, stimato da tutti, animato da uno spirito profondamente apostolico e da un senso elevato della Chiesa e della sua missione nel mondo”, scrive Benedetto XVI.

Il Papa ha anche ringraziato il Signore per il “ministero fecondo” del Cardinale Gantin, prima come Arcivescovo di Cotonou e in seguito per molti anni presso la Santa Sede, “che ha servito con generosa fedeltà, in particolare nella Congregazione per i Vescovi e come membro del Collegio Cardinalizio, di cui è stato anche il decano apprezzato”.

“In segno di conforto”, il Pontefice assicura quindi alla Chiesa in Benin, alla famiglia del defunto e a tutti i fedeli “un’affettuosa Benedizione apostolica”.

Il Cardinale Gantin è nato a Toffo (Benin) l’8 maggio 1922 ed è stato ordinato sacerdote il 14 febbraio 1951. Nominato da Pio XII Vescovo ausiliare di Cotonou, ne è divenuto Arcivescovo quattro anni dopo, sotto il pontificato di Giovanni XXIII.

Nel 1971 è stato chiamato da Paolo VI a svolgere il suo servizio presso la Curia romana come Segretario assistente della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. Nel 1976 il Papa lo ha nominato Presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace e sei mesi dopo lo ha creato Cardinale.

Nel breve pontificato di Giovanni Paolo I è stato nominato Presidente del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, unica nomina di Papa Albino Luciani.

Prefetto della Congregazione per i Vescovi dal 1984, il 5 giugno 1993 venne eletto Decano del collegio dei Cardinali, mentre nel 1998, raggiunto il limite di età di 75 anni, si dimise dalla carica di Prefetto.

Con la sua scomparsa, il Collegio cardinalizio risulta ora composto da 194 porporati, di cui 118 elettori e 76 non elettori.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione