Dona Adesso

“Maria, una piccola grande donna che ha cambiato la storia dell’umanità”

Monsignor Carlo Bresciani ha spiegato come attraverso Maria, il Creatore ci invita a collaborare con i suoi disegni buoni e belli

Lo ha detto ieri sera monsignor Carlo Bresciani, vescovo di San Benedetto del Tronto, nel corso dell’omelia della celebrazione eucaristica che si è svolta nel porto sulle rive dell’Adriatico.

Nel pomeriggio monsignor Bresciani era uscito in mare a capo di una processione di barche per celebrare la festa della Madonna della Marina.

Situazione singolare quella del vescovo di San Benedetto del Tronto, le cui condizioni insieme a quelle di essere un “pastore” sono diventate quelle di un “pescatore di anime”.

Altra situazione straordinaria è quella di un vescovo nato in una località di nome Nave, nella diocesi di Brescia, che ha un diacono bergamasco. “Miracolo della fede”, ha detto monsignor Bresciani.

Il prelato ha ricordato che Maria, “umile donna di Galilea, di un piccolissimo paese di una piccola regione della Palestina”, con il suo “sì” compie “un piccolo grande gesto di una piccola grande donna che dà una svolta all’intera storia dell’umanità”.

“Dio – ha sottolineato il Vescovo – chiede la collaborazione dell’essere umano per mostrare al mondo il suo amore di Padre. In Maria ci mostra quale collaborazione chiede a noi esseri umani. Dio ci vuole suoi collaboratori! Questa è l’identità del cristiano: colui che collabora con Dio per il bene dell’umanità”.

“Il progetto di Dio – ha aggiunto – è il più grande e il più entusiasmante che si possa pensare: quello di costruire una fraternità universale, nella quale tutti possiamo riconoscerci appunto figli di un unico padre e vivere da fratelli, superando rivalità, invidie e avidità che creano divisioni e generano violenza”.

Rivolgendosi ai fedeli, monsignor Bresciani ha detto: “Accogliamo l’invito e l’esempio di Maria. Ancora una volta lei, la Donna, si manifesterà come la stella del mare che orienta il cammino del navigatore, come la porta che apre a noi la strada verso Dio e a Dio la strada verso di noi”.

“Oggi – ha precisato – la veneriamo come Madonna della Marina, protettrice dei nostri marinai, madre consolatrice dei familiari che hanno perso i loro cari inghiottiti dalle onde del mare, donna propiziatrice della fecondità dei nostri mari”.

In conclusione il vescovo ha chiesto a Maria di intercedere presso Dio “per la pescosità dei nostri mari” e per “la protezione dei pescatori e di tutti gli uomini del mare nei pericoli del loro lavoro”.

Monsignor Bresciani ha affidato a Maria tutti coloro che in questi giorni trascorrono un periodo di riposo nelle località comprese dalla diocesi di San Benedetto del Tronto “godendo delle bellezze del creato con le quali Dio ha arricchito la nostra terra”, ed infine ha chiesto alla Vergine di custodire “nel nostro cuore gli insegnamenti del tuo Figlio così da poter godere della sua gioia e la nostra gioia sia piena”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione