Dona Adesso

Ad occhi chiusi vede meglio

La fede mi fa vedere con gli stessi occhi di Gesù

Questa storia l’ho raccontata ai bambini come omelia al vangelo del cieco che, chiamato da Gesù, si fidò di lui e riebbe la vista.

Un giorno vidi Roberto che passava per la strada. Volevo salutarlo, ma aveva gli occhi chiusi: dormiva. Lo seguii per vedere dove abitasse. Arrivato a Piazza Fiume, si fermò al semaforo rosso.

Sopraggiunto il verde attraversò la strada salendo decisamente sul marciapiede del lato opposto di via Salaria fino a via Viterbo. Girò a destra per arrivare al numero di casa sua in via Velletri. Continuando a dormire saporitamente infilò il portone del suo palazzo e sparì ai miei occhi.

Subito mi son sentito fare dai bambini questa domanda: “Ma come ha fatto Roberto a vedere la strada, il semaforo, passare indenne attraverso il traffico caotico della città e arrivare a casa? Com’è riuscito ad occhi chiusi?”.

“Semplice – rispondo – Roberto era un bambino di due anni che dormiva; ma in braccio alla mamma. Fidandosi di lei vedeva con gli occhi della mamma.

Se ho fede, anch’io mi abbandono a Gesù. La fede mi fa vedere con gli stessi occhi di Gesù.

Ciao da p. Andrea

Per richiedere copie dei libretti di padre Andrea Panont e per ogni approfondimento si può cliccare qui.

About Andrea Panont

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione