Il Pontefice chiede maggiore attenzione sulla strada

Nella Giornata mondiale della sicurezza stradale

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 16 novembre 2008 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha invitato questa domenica a prestare maggiore attenzione per evitare i numerosi incidenti, talvolta mortali, che si verificano ogni anno sulle strade.

Al termine della preghiera dell’Angelus, il Papa si voluto così unire alla celebrazione della Giornata indetta per quest’oggi dalle associazioni delle vittime di incidenti stradali e appoggiata da una risoluzione delle Nazioni Unite (http://www.worlddayofremembrance.org).

L’iniziativa, come ha detto il Papa, intende ricordare “in maniera speciale tutti coloro che sono morti in seguito a un incidente stradale”.

“Preghiamo per il loro eterno riposo e per la consolazione delle loro famiglie in lutto per la loro scomparsa. Cari fratelli e sorelle, imploro tutti – guidatori, passeggeri e pedoni – a prestare attentamente ascolto alla parole di San Paolo nella Liturgia della Parola di oggi: ‘restiamo svegli e siamo sobrii’”.

“Il nostro comportamento sulle strade – ha concluso il Papa – deve essere caratterizzato da responsabilità, premura e rispetto per gli altri. Possa la vergine Maria condurci con sicurezza lungo le strade e autostrade del mondo”.

Ogni anno, solamente in Italia, stando a quanto fatto sapere dal Ministro della Giustizia, Angelino Alfano, gli incidenti stradali causano all’incirca 7 mila morti, 300 mila feriti e 20 mila disabili.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione