Decreto vaticano per la celebrazione della conversione di San Paolo

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 30 maggio 2008 (ZENIT.org).- Pubblichiamo di seguito il testo di un Decreto della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti pubblicato questo venerdì.

* * *

Decreto

con il quale si concede una speciale facoltà per la celebrazione

della Conversione di San Paolo Apostolo nell’anno giubilare, bimillenario della sua nascita.

L’apostolo San Paolo, che fu annunciatore della verità di Cristo al mondo intero e dopo esserne stato persecutore, si adoperò con ogni mezzo per annunciare alle genti la Buona Novella, impegnandosi con zelo per l’unità e la concordia di tutti i cristiani, è stato da sempre ed è tuttora venerato dai fedeli, specialmente in questo particolare anno, bimillenario della sua nascita, che il Sommo Pontefice Benedetto xvi ha voluto istituire come speciale anno giubilare.

Pertanto, in forza delle facoltà attribuite a questa Congregazione dal Sommo Pontefice Benedetto XVI, si concede, in maniera straordinaria, che il prossimo 25 gennaio 2009, ricorrendo la III Domenica «per annum», si possa celebrare nelle singole chiese una Messa secondo il formulario Conversione di San Paolo, apostolo, come si trova nel Messale Romano. In tal caso, la seconda lettura della Messa si desume dal Lezionario Romano per la III Domenica «per annum», e si recita il Credo.

Tale concessione, per speciale mandato del Sommo Pontefice, vale soltanto per l’anno 2009.

Nonostante qualsiasi cosa in contrario.

Dalla Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, il 25 gennaio 2008, nella festa della Conversione di San Paolo, apostolo.

 

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

Francis Card. Arinze
Prefetto

Albert Malcolm Ranjith
Arcivescovo Segretario

[Traduzione del testo originale in latino a cura de “L’Osservatore Romano”]

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione