Prima guerra mondiale: i vescovi d'Europa a Verdun

Delegazioni del CCEE e della COMECE renderanno omaggio ai soldati caduti nella cittadina francese, nel 1916 teatro di una delle più sanguinose battaglie sul fronte occidentale

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

Una delegazione di vescovi della Commissione degli Episcopati della Comunità Europea (COMECE) e del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa (CCEE) sarà l’11 novembre a Verdun. La città francese fu nel 1916 teatro di una delle più sanguinose battaglie nell’ambito della Prima guerra mondiale, scoppiata nell’agosto 1914 e conclusasi definitivamente l’11 novembre 1918. 

I vescovi renderanno quindi omaggio ai soldati caduti sui campi di battaglia. La delegazione sarà guidata dal cardinale Reinhard Marx, arcivescovo di Monaco e Frisinga, presidente della COMECE e della Conferenza Episcopale tedesca. A rappresentare il CCEE ci sarà invece il cardinale Vinko Puljic, arcivescovo di Sarajevo, testimone diretto del lungo assedio della città (5 aprile 1992 – 29 febbraio1996), durante la guerra in Bosnia Erzegovina.

A Verdun, inoltre, i presuli visiteranno le tombe dei soldati all’Ossario di Douaumont e parteciperanno ad una cerimonia al cimitero militare. La giornata si concluderà con la celebrazione dei Vespri per i morti nella cattedrale, che saranno presieduti dal vescovo di Verdun, monsignor Jean-Paul Gusching.

La battaglia di Verdun iniziò il 21 febbraio 1916, per finire dopo 300 giorni di cruenti combattimenti nel dicembre dello stesso anno.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione