Il domani del Mediterraneo: realtà e possibilità

Ciclo di lezioni pubbliche all’Università Gregoriana

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, martedì, 25 ottobre 2011 (ZENIT.org).- Giovedì, 27 ottobre, inizierà alle 16.15 presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma un ciclo di lezioni pubbliche sul tema “Il domani del Mediterraneo: realtà e possibilità”.

L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è “comprendere realtà complesse e sempre più vicine”, come Grecia, Libia, Turchia, Egitto, Gerusalemme.

“La situazione della Grecia, la primavera araba, la polveriera del Medioriente, il dramma dei rifugiati, l’ingresso della Turchia nell’Unione Europea, l’Egitto tra risveglio democratico e seduzioni estremiste” figurano tra i temi affrontati nel ciclo di lezioni, che si concluderanno il 26 gennaio 2012.

Al corso, la cui partecipazione è libera e gratuita, interverranno giornalisti, sociologi, osservatori politici e ricercatori altamente qualificati e di diversa provenienza.

Nell’appuntamento del 27 ottobre, il dottor Dimitrios Keramidas, della Pontificia Università Gregoriana, affronterà il tema “La ‘crisi greca’. Sfondi culturali – contrasti ideologici – vie per l’avvenire”.

Il 10 novembre sarà la volta di “Refugees in the Mediterranean Area”, di padre Peter Balleis S.I., del Jesuit Refugee Service, il 17 novembre di “Guerra non santa nella Terra Santa. Esperienze ed analisi da Gerusalemme”, del dottor Jörg Bremer, del Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Il 1° dicembre si parlerà di “Europa 2020. Un punto di vista italiano”. L’oratore sarà padre Luciano Larivera S.I., de “La Civiltà Cattolica”, mentre il 15 dicembre padre Louis Boisset S.I., della Curia Generalizia della Compagnia di Gesù, parlerà di “Condivisione di spazi e tradizioni”.

Il 12 gennaio, il dottor Adnane Mokrani, della Pontificia Università Gregoriana, affronterà il tema “Superamento dell’islamismo oppure la sua rivincita? Il ruolo della religione nelle rivoluzioni arabe”.

Padre Antoine Kerhuel S.I., della Curia Generalizia della Compagnia di Gesù, parlerà il 19 gennaio de “L’esperienza mediterranea nell’immaginario socio-politico francese”, mentre il professor Kenan Gürsoy, Ambasciatore della Repubblica Turca presso la Santa Sede, concluderà il ciclo di lezioni il 26 gennaio sul tema “Quo vadis, Turquie?”.

Per ulteriori informazioni, www.unigre.it

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione