Benedetto XVI prega nelle Grotte vaticane per i Papi e per tutti i defunti

CITTA’ DEL VATICANO, lunedì, 2 novembre 2009 (ZENIT.org).- Benedetto XVI è sceso questo lunedì pomeriggio nelle Grotte vaticane per pregare per i Papi e per tutti i defunti, ha reso noto la Sala Stampa della Santa Sede.

Alle 18.00 il Santo Padre si è raccolto in questo momento di preghiera in privato com’è abitudine nel giorno della commemorazione dei Fedeli defunti.

Le Grotte vaticane sono situate sotto la Basilica di San Pietro. Vi sono sepolti vari Papi, tra cui Benedetto XV, Paolo VI, Giovanni Paolo I e Giovanni Paolo II.

La tomba di Papa Karol Wojtyła, una di quelle che richiamano più fedeli, occupa il posto in cui è stato sepolto per trent’anni il beato Papa Giovanni XXIII, i cui resti sono stati trasferiti poco dopo la sua beatificazione sull’altare di San Girolamo per permettere un maggiore flusso di fedeli devoti.

Accanto alla tomba di Paolo VI c’è il luogo che gli archeologi ritengono il sito della tomba dell’apostolo San Pietro, primo Vescovo di Roma, proprio sotto l’altare maggiore della Basilica.

Non tutti i resti dei Papi riposano nelle Grotte; alcuni di loro chiesero disposizioni speciali, come Leone XIII, morto nel 1903, che scelse come luogo di sepoltura la Basilica di San Giovanni in Laterano.

Nelle Grotte vaticane sono custoditi anche sarcofagi paleocristiani.