Dona Adesso

Papa Francesco appassionato di calcio

Immediata la simpatia dei tifosi della Roma e dei calciatori argentini che giocano in Italia

Papa Francesco è tifoso del San Lorenzo de Almagro, società calcistica del quartiere Boedo di Buenos Aires. Una squadra di calcio che Lorenzo Massa, un sacerdote salesiano, ospitò nell’oratorio della sua parrocchia in Calle Mexico. Si racconta che insieme alla disponibilità dell’oratorio don Lorenzo convinse i ragazzi a seguire la messa ogni domenica.

All’atto di fondazione, il 1 aprile 1908, in onore di don Lorenzo e del quartiere, si decise di chiamare la squadra  San Lorenzo de Almagro. Il San lorenzo ha vinto due campionati argentini nel 1933 e nel 1946. Tra i giocatori che hanno militato in questo club i più noti sono Ezequiel Ivan  Lavezzi e Diego Pablo Simeone.

In occasione del centenario nel 2008, il club ha donato al cardinale Jorge Mario Bergoglio una maglia ed una targa commemorativa. L’Arcivescovo di Buenos Aires ha sempre manifestato la sua passione per il calcio ed ha celebrato molte messe nella cappella del san Lorenzo.

Il capitano dell’Internazionale di Milano, l’argentino Javier Zanetti, ha dichiarato che il nuovo Pontefice “È un Papa molto umile, che a Buenos Aires ha sempre vissuto accanto al nostro popolo: spero di conoscerlo presto. Ho avuto la fortuna di conoscere Papa Ratzinger e adesso mi aspetto di avere l’occasione di conoscere il nuovo Papa connazionale: sarebbe una grandissima emozione per me e per tutta la mia famiglia”.

Diego Armando Maradona, tra i più famosi calciatori dell’Argentina si è detto felice e ha espresso il suo desiderio di poter essere ricevuto in udienza. E Sergio Aguero, attaccante dell’Albiceleste e del Manchester City ha detto “El Papa es Argentino, que orgullo! Bergoglio Papa Francisco”.

Il portiere del Catania Mariano Andujar ha aggiunto: “Sono molto emozionato, ho sentito tutti i miei compagni di squadra ed altri connazionali e proviamo tutti un grande orgoglio per questo Papa argentino. Speriamo, come ha detto, che possa portare tutti verso la via della fratellanza”.

Grande successo del Papa Francesco sui social network. Secondo Twitter, ieri ci sono stati oltre 7 milioni di tweet relativi al nuovo Pontefice, un numero che è cresciuto durante tutta la serata, con un picco di 132.000 post al minuto.

Per ora, l’elezione di Papa Francesco raggiunge il secondo posto nella classifica degli eventi più ritwittati. Al primo posto rimane il concerto della reunion delle Spice Girls (116.000 tweet al minuto) e la medaglia d’oro di Usain Bolt sui 100 metri piani a Londra. Nel frattempo è ripartito l’account ufficiale @Pontifex.

E’ interessante, inoltre, notare che si tratta di un Papa che non teme il significato dei numeri. Come è noto in diversi paesi, il 13 e il 17 hanno valenze diverse in termini di scaramanzia, possono portare disgrazie o indicare di avere il favore del cielo. Papa Francesco è nato il 17 dicembre ed è stato eletto il 13 marzo. Mettendo tutti d’accordo. Con lui il 17 e il 13 sono quindi di buon auspicio.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione