Dona Adesso

La Buona Notizia è che Dio ha vinto sul male

Ai giovani riuniti ad Assisi Papa Francesco ha spiegato che Dio è più grande del male: “Dio è amore infinito, misericordia senza limiti”

Lo ha detto oggi pomeriggio papa Francesco nel piazzale della Basilica di Santa Maria degli Angeli, ad Assisi, di fronte a migliaia di giovani giunti lì da tutta l’Umbria.

I giovani hanno posto al Pontefice quattro domande sul significato della vocazione, sul perché e come della famiglia, sul lavoro e la missione.

Il Vescovo di Roma non aspettava altro. Ha ringraziato la giovane coppia che gli ha rivolto la prima domanda sulla vocazione ed ha spiegato “ci vuole coraggio per formare una famiglia!” e il matrimonio “è una vera  e propria vocazione”.

“Due cristiani che si sposano – ha aggiunto – hanno riconosciuto nella loro storia di amore la chiamata del Signore, la vocazione a formare di  due, maschio e femmina, una sola carne, una sola vita”.

Per i cristiani, “il Sacramento del matrimonio – ha precisato il Santo Padre – avvolge questo amore con la grazia di Dio, lo radica in Dio stesso” per questo motivo “con questo dono, con la certezza di questa chiamata, si può partire sicuri, non si ha paura di nulla, si può affrontare tutto, insieme!”

Per rendere più chiaro il concetto il Papa ha invitato a pensare a dove hanno trovato il coraggio e la forza i nostri genitori, i nonni e bisnonni, che si sono sposati in condizioni molto più povere e difficili di quelle odierne.

Secondo il Papa, queste persone hanno trovato la forza nella certezza che il Signore era con loro”, che la famiglia “è benedetta da Dio col Sacramento del matrimonio”, e che benedetta è “la missione di mettere al mondo i figli e di educarli”.

“Con queste certezze – ha sostenuto – hanno superato anche le prove più dure. Erano certezze semplici, ma vere, formavano delle colonne che sostenevano il loro amore”.

Per il Papa questi esempi sono fondamentali per non avere paura di sposarsi e per alimentare la fiducia che il Signore non ci lascia soli!

“Fatelo entrare nella vostra casa come uno di famiglia,Lui vi sosterrà sempre”, ha sottolineato.

Il Pontefice ha quindi spiegato  la vocazione complementare al matrimonio e cioè  la vita consacrata .

In questo contesto ha invitato tutti a mantenere un rapporto aperto con il Signore.

“Dio ci sorprende sempre! – ha detto – E’ Dio che chiama; però è importante avere un rapporto quotidiano con Lui, ascoltarlo in silenzio davanti al Tabernacolo e nell’intimo di noi stessi, parlargli, accostarsi ai Sacramenti”.

In merito alle domande sull’impegno sociale e sulla evangelizzazione, papa Francesco ha raccontato che ad Assisi, vicino alla Porziuncola, “mi sembra di sentire la voce di san Francesco che ci ripete: “Vangelo, Vangelo!”. Lo dice anche a me, anzi, prima a me: Papa Francesco, sii servitore del Vangelo!”.

Ed ha precisato “il Vangelo, cari amici, non riguarda solo la religione, riguarda l’uomo, tutto l’uomo, e riguarda il mondo, la società, la civiltà umana. (…) Il Vangelo è il messaggio di salvezza di Dio per l’umanità” perché “ognuno di noi ha bisogno di salvezza dal male”.

“Il nostro segreto – ha affermato – è che Dio è più grande del male: Dio è amore infinito, misericordia senza limiti, e questo Amore ha vinto il male alla radice nella morte e risurrezione di Cristo”.

“Con Cristo – ha ripetuto – noi possiamo lottare contro il male e vincerlo ogni giorno. Ci crediamo o no?”.

Per papa Francesco tramite il Vangelo si può suscitare la Fede e trasformare il mondo secondo il disegno di Dio.

Non si tratta di due missioni separate, “portare il Vangelo con la testimonianza della nostra vita – ha sostenuto il Papa – trasforma il mondo! Questa è la via!”.

In conclusione il Vescovo di Roma ha indicato san Francesco che con il Vangelo “ha fatto crescere la fede, ha rinnovato la Chiesa; e nello stesso tempo ha rinnovato la società, l’ha resa più fraterna”.

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione