La Commissione Teologica Internazionale compie 40 anni

Si propone di studiare il metodo teologico

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, giovedì, 26 novembre 2009 (ZENIT.org).- La Commissione Teologica Internazionale, che riunisce alcuni dei teologi cattolici di maggior prestigio nel mondo, celebra i suoi 40 anni in Vaticano ponendosi delle sfide future, in particolare un’analisi del metodo teologico.

La Sala Stampa della Santa Sede ha annunciato questo giovedì che l’organismo, il cui presidente è il Cardinale William Levada, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, celebrerà la sua sessione plenaria annuale dal 30 novembre al 4 dicembre in Vaticano, sotto la direzione del suo segretario generale, il sacerdote domenicano Charles Morerod.

La Commissione “deciderà innanzitutto i temi che saranno trattati in questo nuovo quinquennio nonché l’organizzazione concreta dei lavori”.

“Fra i temi che il Cardinale Presidente ha chiesto ai membri di prendere in considerazione vi è l’importante questione della metodologia teologica, sulla quale si era già riflettuto durante il precedente quinquennio”, afferma la nota.

“Durante la settimana di lavori i membri della Commissione Teologica Internazionale saranno invitati a partecipare ad una Santa Messa celebrata dal Santo Padre nel Palazzo Apostolico”.

La Commissione è stata istituita da Papa Paolo VI rispondendo alla proposta presentata dal primo Sinodo dei Vescovi, celebrato dopo il Concilio Vaticano II, l’11 aprile 1969.

La funzione della Commissione è aiutare la Santa Sede, soprattutto la Congregazione per la Dottrina della Fede, a esaminare le questioni dottrinali di maggiore importanza.

L’organismo è composto da teologi di varie scuole e Nazioni, eminenti per scienza e fedeltà al Magistero della Chiesa.

I membri, in numero non superiore a 30, sono nominati dal Papa per cinque anni su proposta del Cardinale prefetto della Congregazione e dopo la consultazione con le Conferenze Episcopali.

Si tratta della prima sessione dei nuovi membri della Commissione teologica di questo quinquennio, nominati nel luglio scorso (cfr. ZENIT, 26 luglio 2009).

L’ultimo documento della Commissione Teologica Internazionale, pubblicato a maggio di quest’anno, è intitolato “Alla ricerca di un’etica universale: nuovo sguardo sulla legge naturale”.

Nell’aprile 2007 è stato pubblicato il documento “La speranza della salvezza per i bambini che muoiono senza Battesimo”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione