Il presidente di ACS nominato membro di Cor Unum

P. Joaquín Alliende entra nel Pontificio Consiglio

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, sabato, 9 maggio 2009 (ZENIT.org).- Il presidente dell’associazione cattolica internazionale Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS), p. Joaquín Alliende, è stato nominato dal Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato vaticano, membro del Pontificio Consiglio Cor Unum.

Cor Unum è il dicastero che coordina, accompagna e promuove l’opera delle associazioni benefiche cattoliche. E’ stato fondato nel 1971 da Papa Paolo VI.

P. Alliende, nato a Santiago del Cile e appartenente all’Istituto Secolare dei sacerdoti diocesani di Schoenstatt, è dall’ottobre 2008 presidente internazionale dell’associazione pastorale fondata nel 1947 dal monaco premostratense p. Werenfried van Straaten. ACS è un’associazione universale di Diritto pontificio che dipende direttamente dalla Congregazione vaticana per il Clero e promuove l’opera della Chiesa cattolica in circa 140 Paesi del mondo.

Come esperto di Teologia, p. Alliende ha partecipato attivamente e come consulente nelle ultime tre Assemblee Generali della Conferenza Episcopale Latinoamericana (CELAM), svoltesi nel 1979 a Puebla (Messico), nel 1992 a Santo Domingo e nel 2007 ad Aparecida (Brasile). Ha anche lavorato per il Consiglio Ecumenico delle Chiese di Ginevra e fino a oggi era membro di numerose commissioni teologiche di vari Paesi.

Come presidente di Aiuto alla Chiesa che Soffre è particolarmente interessato alla promozione del dialogo interconfessionale con la Chiesa ortodossa russa, dialogo che l’associazione sostiene in modo particolare per espresso desiderio dei due ultimi Pontefici.

P. Alliende è entrato in contatto con ACS negli anni Sessanta. Dal 1978 è stato consulente per le questioni teologiche del Consigli Generale, dal 1999 al 2008 Assistente Ecclesiastico Internazionale dell’associazione.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione