La difesa dei bambini su Internet, un problema di tutti

Presentazione dei dati dell’indagine nazionale ELIS 2011

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, lunedì, 12 settembre 2011 (ZENIT.org).- Mercoledì 14 settembre alle 11 nella Biblioteca Centro ELIS di Roma (via Sandro Sandri, 71) si terrà la conferenza stampa di presentazione dei risultati dell’indagine ELIS commissionata a Format per comprendere se e quanto i genitori italiani siano consapevoli dei pericoli di Internet e se proteggono opportunamente i propri figli durante la navigazione in rete.

Per l’occasione sarà presente la Polizia Postale e delle Comunicazioni, lo psichiatra Federico Tonioni – autore del libro “Quando Internet diventa una droga”, e coordinatore dell’Ambulatorio del Policlinico Gemelli sulle patologie da dipendenza da Internet -, Michele Crudele direttore del portale ELIS www.ilFiltro.it sulla difesa dei minori, e Pierluigi Ascani, presidente dell’Istituto di ricerca Format di Roma. Sono invitati i giornalisti ed in particolare i docenti delle scuole primarie di Roma per affrontare con consapevolezza la tutela dei loro alunni dai rischi di Internet.

In base alla ricerca svolta a livello nazionale, il 97% della popolazione italiana maggiorenne ritiene che ai bambini minori di 12 anni debba essere evitata l’esposizione alla pornografia su Internet, ma solamente il 17% dei genitori con figli minorenni ha installato sistemi di protezione della navigazione in casa.

Il problema si pone anche a scuola dove, soprattutto nelle scuole primarie, manca personale tecnico competente e le reti a disposizione dei bambini sono spesso non protette. Inoltre l’annunciata diffusione dell’accesso Internet in modalità wireless in tutte le scuole d’Italia amplia ancora di più i rischi.

Durante la conferenza saranno anche illustrati metodi, modalità e opportunità per aumentare la protezione durante la navigazione.

Secondo il Rapporto ISTAT “Cittadini e nuove tecnologie”, i bambini tra 6 e 10 anni che usano Internet sono passati tra il 2005 e il 2010 dal 13% al 37%, mentre i ragazzi tra 11 e 14 anni sono aumentati dal 44% al 76%. Gli studenti sopra i 15 anni che navigano in rete sono il 92%.

Il portale www.ilFiltro.it è nato nel 2001 in risposta alla richiesta di informazioni da parte di genitori e docenti sul tema della protezione della navigazione dei minori su Internet. L’Associazione Centro ELIS gestisce le attività connesse al portale, nell’ambito delle sue finalità istituzionali e in collaborazione con il Consorzio ELIS dalle cui aziende (Telecom Italia, HP) ha ricevuto contributi in connettività e hardware. Le attività promosse dal portale e i progetti formativi sono state realizzate grazie anche al contributo del Ministero dell’Interno (fondo UNRRA), dal Ministero della Pubblica Istruzione, dalla Fondazione Roma Terzo Settore.

ELIS è un centro di formazione professionale di eccellenza che opera a diversi livelli: dagli operai specializzati, inclusi orafi e orologiai, agli esperti di nuove tecnologie, ai servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera (SAFI ELIS), fino alla formazione post-laurea e aziendale. Nato nel 1964 su impulso di San Josemaría, Fondatore dell’Opus Dei, l’ELIS propone la cultura del lavoro per favorire l’occupazione e valorizzare i giovani talenti.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione