Onorificenza della Germania al Cardinale Leonardo Sandri

Per i servigi resi in qualità di Sostituto della Segreteria di Stato vaticano

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

MEDELLÍN, martedì, 24 febbraio 2009 (ZENIT.org).- Il Cardinale Leonardo Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, ha ricevuto la Gran Croce dell’Ordine al merito della Repubblica Federale di Germania per le “particolari benemerenze” da lui rese nei confronti di questo Paese in qualità di Sostituto della Segreteria di Stato vaticano.

Il riconoscimento gli è stato consegnato il 17 febbraio scorso dall’ambasciatore Hans-Henning Horstmann nel corso di una cerimonia svoltasi nella sede dell’ambasciata tedesca presso la Santa Sede, alla presenza tra gli altri: dell’Arcivescovo Antonio Maria Vegliò – Segretario della Congregazione per le Chiese Orientali -, dell’Arcivescovo Nikola Eterovic – Segretario generale del Sinodo dei Vescovi -, del Vescovo Marcelo Sánchez Sorondo – Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze -, di monsignor Gabriele Giordano Caccia – Assessore degli Affari Generali della Segreteria di Stato – e di monsignor Krzysztof Nitkiewicz – Sottosegretario della Congregazione per le Chiese Orientali -.

L’onorificenza – conferita dal Presidente della Repubblica Horst Köhler – è stata motivata dalla disponibilità dimostrata dal Cardinale Sandri nei confronti del Paese e della sua cultura, e per aver contribuito al pieno successo di importanti visite in Germania e in Vaticano tra autorità tedesche e personalità della Santa Sede.

“L’anima della Germania ci è illustrata in sommo grado da Benedetto XVI.  È il padre comune che la sua patria ha contribuito a formare per il bene della Chiesa e dell’umanità”, ha detto il Cardinale Leonardo Sandri nel prendere la parola, secondo quanto riferito da “L’Osservatore Romano”.

“Siamo anche noi debitori – ha poi continuato il porporato – nei confronti della Chiesa e della comunità nazionale che gli hanno dato i natali, per tutta la ricchezza spirituale che riceviamo dal servizio petrino del Vescovo di Roma”.

“La dimensione ecumenica e interreligiosa, come la sensibilità multietnica e multiculturale, tanto apprezzate in Germania, trovano in questo illustre figlio una sicura risonanza che dalla Sede di Pietro si volge all’Europa e al mondo”, ha aggiunto.

Il Cardinale Sandri ha quindi voluto esprimere riconoscimento “per la speciale accoglienza che tutte le tradizioni orientali cattoliche trovano nel suo Paese. Segnatamente ringrazio per la tanto consistente opera di carità spirituale e materiale che la Chiesa tedesca, con le sue benemerite organizzazioni, svolge in campo pastorale, educativo, umanitario a favore della Terra Santa e dell’Oriente cristiano”.

Il porporato ha infine espresso la sua stima per la nazione tedesca, sorta quando vi soggiornò da giovane sacerdote: “La sua storia e religiosità, la cultura nelle più diverse espressioni di pensiero filosofico, letterario e poetico, l’arte e la musica, la scienza, e particolarmente lo straordinario apporto in campo teologico, ma anche l’intraprendenza laboriosa e determinata dei suoi cittadini, distinguono la Germania tra le nazioni del mondo”.

Nato a Buenos Aires nel 1943, figlio di immigrati originari del Trentino, il Cardinale Sandri è stato ordinato sacerdote nel 1967. Nel 1974 è entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede e ha ricoperto varie funzioni nelle Nunziature apostoliche e nella Segreteria di Stato.

Il 22 luglio 1997 è stato nominato Arcivescovo titolare di Cittanova, mentre nel settembre del 2000 è seguita la nomina a Sostituto nella Segreteria di Stato. Benedetto XVI lo ha nominato Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali il 9 giugno 2007. Il 4 novembre del 2007 è stato elevato alla porpora cardinalizia.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione