Dona Adesso
Pope Benedict XVI

WIKIMEDIA COMMONS

La Biblioteca Romana Joseph Ratzinger, “una bella iniziativa…”

Intervista al direttore della Biblioteca, mons. Stefan Heid, sostenuta dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger e custodita nel Collegio Teutonico 

“Questa della Biblioteca Romana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI al Collegio Teutonico è una bella iniziativa”. Lo ha detto il cardinale Reinhard Marx in un momento di pausa a margine del Convegno della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontifice, che si è tenuto lo scorso mese di maggio in Vaticano. Con la sua proverbiale schiettezza e affabilità, il porporato ha continuato: “Noi come Chiesa tedesca ed io stesso come successore di Ratzinger nella guida della diocesi di Monaco, non faremo certamente mancare il nostro contributo sia economico, sia di idee”. 

La Biblioteca, interamente dedicata alla vita e al pensiero di Ratzinger come studioso e come Papa, è sostenuta dalla Fondazione vaticana intitolata al Papa emerito e avrà sede all’interno della Biblioteca del Collegio Teutonico e dell’Istituto Romano della Società di Görres, in Vaticano. “Certo – nota il cardinale – siamo molto riconoscenti all’Istituto Romano per la sua disponibilità”.

Ma a che punto è la Biblioteca Ratzinger? Quali sono le tappe previste nei prossimi mesi? Per saperne di più, abbiamo rivolto alcune domande al direttore dell’Istituto Romano della Società di Görres monsignor Stefan Heid, che è l’anima e il motore di questa iniziativa apprezzata dal Papa emerito, appoggiata dalla Fondazione, stimata dalla Chiesa tedesca e realizzata anche grazie alla lungimiranza del rettore del Collegio Teutonico monsignor Hans Peter Fischer.

***

Monsignor Heid, di quanti volumi dispone la Biblioteca Ratzinger e a che punto è la loro catalogazione?

La Biblioteca intitolata al Papa emerito disporrà in partenza di circa mille volumi nelle diverse lingue e si caratterizzerà come un luogo aperto a quanti sono interessati alle pubblicazioni di e su Joseph Ratzinger, per conoscere la sua vita e approfondire la sua teologia. Molti volumi sono stati donati dallo stesso Benedetto XVI, altri invece dalla Fondazione Vaticana che porta il suo nome e che ha sostenuto l’iniziativa. Circa 600 titoli sono stati già catalogati ed entro l’autunno la catalogazione sarà completata. A questo proposito, mi sia permesso rivolgere un invito a tutti gli autori di libri che si occupano espressamente di Joseph Ratzinger, perché ci facciano l’onore di regalarci queste loro pubblicazioni.

Quando sarà pienamente operativa la Biblioteca?

La Biblioteca è già aperta al pubblico. Questa specifica sezione dedicata a Benedetto XVI lo sarà da settembre. L’inaugurazione solenne è prevista per il prossimo 18 novembre, con una prolusione del cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, sul tema: “Dalla Bibbia alla Biblioteca – Benedetto XVI e la Cultura della Parola”.

Quali sono i suoi orari e come si fa a consultare i volumi presenti?

È possibile accedere ai locali della Biblioteca e consultare i volumi dal lunedì al giovedì, dalle 15.30 alle 19.30. Per iscriversi basta portare due fotografie. Vorrei sottolineare che noi disponiamo di pubblicazioni in tutte le lingue, tuttavia, se mancano dei volumi desiderati dai nostri utenti, noi li compriamo su richiesta. Stiamo inoltre predisponendo un accesso online al catalogo.

Si può chiedere il prestito dei volumi?

I libri della Biblioteca non sono in prestito, ma solo consultabili in loco. Abbiamo però molti “doppioni”, che potrebbero costituire una biblioteca a parte, dando vita a un sistema di prestito. Sono comunque a disposizione uno scanner e una fotocopiatrice, oltre ad una rete wireless.

Avete già in programma delle iniziative?

Per adesso siamo completamente occupati dall’avvio della Biblioteca e miriamo a creare degli ambienti sempre migliori e a facilitare la fruizione del servizio. Siamo solo all’inizio…

 

About Luca Caruso

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione