Ponti di solidarietà e di speranza tra l’Europa e la Terra Santa

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, venerdì, 8 gennaio 2010 (ZENIT.org).- Anche nel 2010 si svolgerà l’annuale visita (dal 10 al 14 gennaio prossimo) di una delegazione di ventisei persone tra vescovi e rappresentanti di Conferenze episcopali e Organismi ecclesiali europei e nord americani visiteranno le popolazioni cristiane e le Chiese presenti in Terra Santa.

L’annuale visita è organizzata dal Coordinamento delle Conferenze episcopali a favore della Chiesa della Terra Santa e dell’Assemblea dei Vescovi cattolici della Terra Santa.

Quest’anno, su esplicito mandato dei Presidenti delle Conferenze episcopali membri del CCEE (Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa) riunitisi in Plenaria nell’ottobre scorso (Parigi, 1-4 ottobre 2009), farà parte della delegazione ecclesiale anche padre Duarte da Cunha, Segretario generale del CCEE.

“Con questa visita, i Vescovi europei, hanno inteso esprimere il loro desiderio di comprendere meglio e condividere le difficoltà delle popolazioni di quei territori e allo stesso tempo dare un segno tangibile della vicinanza che le nostre Chiese hanno verso i cristiani della Terra Santa e dell’amicizia nei confronti del popolo israeliano e palestinese”, ha detto padre Duarte da Cunha.

“Nei prossimi giorni – ha aggiunto –, ci metteremo in ascolto, con umiltà, delle gioie e speranze, dei bisogni e delle difficoltà, non solo delle varie comunità cristiane e cattoliche presenti in Terra Santa ma anche della popolazione israeliana e palestinese”.

“La Chiesa in Europa – ha spiegato il Segretario generale del CCEE – ha bisogno di questo tipo di incontri per costruire ponti di solidarietà e di speranza con le comunità cristiane nei territori palestinesi ed in Israele e per definire al meglio il genere di interventi a sostegno dei nostri fratelli cristiani”.

La delegazione inizierà il suo viaggio incontrando le comunità cristiane a Gaza e le parrocchie nella West Bank.

Nei giorni seguenti sono previsti incontri con le popolazioni locali, giovani sacerdoti e seminaristi, una visita all’università di Bethlehem e al Seminario di Beit Safa.

Particolarmente attesi sono gli incontri, mercoledì 13, con il Presidente Shimon Peres e il Presidente Mahmud Abbas.

La visita si concluderà giovedì 14 gennaio a Gerusalemme con una celebrazione al Santo Sepolcro e con una conferenza stampa.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione