Cardinal Meisner: la speranza, antidoto alla depressione dell'Europa

Inviato di Benedetto XVI per i 1200 anni della morte di san Ludgerus

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, giovedì, 10 settembre 2009 (ZENIT.org).- La speranza è l’unico antidoto che può salvare l’Europa dal virus della depressione collettiva e solo i cristiani possono procurarlo ma dopo aver riscoperto la propria identità.

Ne è convinto il Cardinale Joachim Meisner, Arcivescovo di Colonia, che ha parlato della necessità della missione nei diversi ambiti del sociale nel presiedere come inviato speciale del Papa la messa per i 1200 anni della morte di san Ludgerus, primo Vescovo di Münster, celebrata domenica 6 settembre a Werden an der Ruhr, nella diocesi tedesca di Essen.

Secondo il Cardinale, spiega “L’Osservatore Romano”, la questione centrale “è tornare sempre alle radici della fede in Cristo” perché “il mondo ha bisogno di cristiani capaci di vivere la propria fede e che alle parole fanno seguire i fatti”.

Per fare missione in ogni ambiente di vita “bisogna innanzitutto sapere cosa annunciare e cosa testimoniare”.

Lo stesso vale in campo ecumenico. Per Meisner, infatti, “è impossibile fare passi in avanti se non si conosce su cosa si dialoga tanto da non saper più di che si parla quando ci si riferisce all’Eucaristia e al magistero”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione