Auguri del Papa al fondatore della Famiglia Missionaria “Verbum Dei”, per i suoi 80 anni

Padre Jaime Bonet Bonet

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

MADRID, lunedì, 29 maggio 2006 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha inviato un messaggio d’auguri per i suoi 80 anni a padre Jaime Bonet Bonet, fondatore della Fraternità Missionaria “Verbum Dei” – una nuova forma di vita consacrata – e del Movimento Famiglia Missionaria “Verbum Dei”.

Il messaggio del Santo Padre, datato 18 maggio 2006, è stato letto dall’attuale Presidente della Fraternità, la dottoressa Isabel Maria Fornari, nella Messa in rendimento di grazie che padre Jaime Bonet ha celebrato il 21 maggio nella chiesa dell’Istituto Teologico “Verbum Dei” a Leoches-Madrid.

Nella lettera, il Papa concede a padre Jaime Bonet la “Benedizione Apostolica in occasione del suo 80° compleanno” e “invoca l’abbondanza di grazie divine e la materna protezione della Santa Vergine Maria”.

Papa Giovanni Paolo II ha dato il consenso perché la Fraternità Missionaria “Verbum Dei” venisse dichiarata un’unica Fraternità di Vita Consacrata. La sua volontà è stata ratificata dalla Santa Sede con decreto di approvazione pontificia il 15 aprile del 2000.

Jaime Bonet Bonet è nato ad Alquería Blanca (Mallorca, Spagna). Da seminarista ha organizzato tra i suoi compagni un Scuola o “Accademia di predicazione” con l’obiettivo di una buona preparazione per realizzare il Ministero della Parola.

Una volta ordinato sacerdote, si è distinto per la predicazione di Esercizi Spirituali. All’inizio degli anni Sessanta, la crescita dei gruppi che volevano prepararsi alla predicazione ha portato padre Jaime a creare delle “scuole apostoliche” o “scuole di evangelizzazione” con giovani che, durante la loro formazione, operavano attivamente all’interno delle parrocchie.

Nel 1963 un gruppo di ragazze, appartenenti alle scuole di evangelizzazione, ha chiesto a padre Jaime la possibilità di consacrarsi completamente allo stile di vita evangelizzatore che suscitava con la sua predicazione.

Questo primo gruppo di vita in comune, che aveva come nome quello di “Missionarie diocesane della Parola di Dio” e come finalità quella di dedicarsi “alla preghiera e al ministero della Parola” (Atti 6,4), ha ricevuto la sua approvazione dal Vescovo di Mallorca, monsignor Jesús Enciso Viana, il 17 gennaio 1963, poco dopo l’inizio del Concilio Vaticano II.

Frutto della predicazione costante di padre Jaime, gruppi di giovani e alcuni sacerdoti della diocesi si sono avvicinati a questa forma di vita. E’ stato così che nel 1969 due sacerdoti hanno ottenuto il permesso dal Vescovo di incorporarsi al “Verbum Dei”.

Il prossimo 31 maggio, padre Jaime Bonet compirà 50 anni di fedele sacerdozio e dedizione alla Chiesa cattolica. Ci sarà una celebrazione solenne che avrà come sede la Basilica di Santa Maria Maggiore a Palma de Mallorca.

La Famiglia Missionaria è presente in 35 Paesi con 135 case o centri. In questo momento ci sono circa 1.000 consacrati e 35.000 “discepoli”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione