Dona Adesso

Un logo per l’Arcidiocesi di Torino

Indetto un concorso a premi aperto a studi e singoli professionisti della grafica, con scadenza il prossimo 30 aprile

L’Arcidiocesi di Torino ha indetto un concorso, aperto a studi e singoli professionisti della grafica, per l’elaborazione di un logo che rappresenti in sintesi la chiesa cattolica di Torino di ieri, oggi e domani.

Le modalità di partecipazione al concorso sono illustrate nel bando e sul sito dell’Arcidiocesi (accessibile attraverso apposito banner in home page su www.diocesi.torino.it). Al vincitore l’Arcidiocesi corrisponderà un compenso di € 2.500, al lordo di ogni imposta.

Per partecipare è indispensabile essere professionisti della grafica, dell’illustrazione o del design. Le qualità che occorrono sono gusto estetico e capacità di esprimere visivamente la realtà, la tradizione e le prospettive dell’Arcidiocesi. Ogni persona o gruppo potrà inviare una sola proposta.

La proposta di logo dovrà esprimere l’essenza della Chiesa cattolica di Torino di ieri, oggi e domani. Quattro le parole chiave:

Chiesa. La Chiesa è il popolo di Dio che cammina insieme. La sua vocazione è accogliere, accompagnare e prendersi cura. E dentro questa prossimità, che ne è già espressione, portare la Buona Notizia.

Gesù Cristo. È Figlio e Fratello, che riduce e annulla la separazione tra l’uomo e un Dio che non è legge, ma padre misericordioso. È la Verità che è anche via e vita, da percorrere verso la pienezza della nostra umanità.

Partecipazione. È una delle parole chiave dell’era digitale, ma è soprattutto lo stile che ha praticato Gesù, che invitava a prendere parte con lui del cammino di salvezza, come collaboratori e testimoni che avendo visto e gustato possono a loro volta trasmettere. Nessuno nella fede è solo spettatore. Partecipare significa fare comunità, essere solidali, aiutare e accogliere il prossimo.

Torino. È città simbolo di laboriosità, terra di Santi Sociali e comunità affidata a Maria, che è Consolatrice (riferimento all’episodio biblico di Elisabetta e Zaccaria) e in quanto tale è patrona della Diocesi. Maria, modello di pietà e operosità, è anche Addolorata ai piedi della Croce (Sindone).

Il logo vincitore verrà utilizzato su tutti i canali e i supporti di comunicazione dell’Arcidiocesi. L’elaborazione delle proposte dovrà dunque tenere conto dell’utilizzo sui canali digitali (sito web, social media, banner, app mobile), sui materiali a stampa (cartellonistica, carta intestata, brochure, volumi, pubblicazioni e stampati cartacei in genere), su supporti serigrafici (magliette e tessuti, vetrate ecc.).

Il logo verrà utilizzato sia nella versione a colori, sia in quella in bianco e nero e in formati di grandi o piccole dimensioni. Le proposte dovranno dunque mantenere la propria leggibilità e la propria efficacia comunicativa in tutte le modalità di utilizzo previste. È preferibile che la proposta di logo includa le parole «Arcidiocesi di Torino».

La data entro la quale è possibile inviare le proposte di logo è il 30 aprile 2015. Le proposte ricevute entro questo termine verranno valutate dalla Giuria tecnica e ridotte a un massimo di 10 finalisti. I loghi finalisti verranno sottoposti al vaglio della “Giuria popolare” dall’1 al 7 giugno 2015. Durante questa settimana chiunque potrà esprimere la propria preferenza dichiarando il proprio “Like” sulla pagina Facebook dell’Ufficio Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi. Le 3 proposte più votate verranno valutate dalla Presidenza della Giuria tecnica, che sceglierà il logo entro il 10 giugno 2015. Il vincitore verrà annunciato pubblicamente il 18 giugno 2015.

La Giuria tecnica è composta da membri di varia estrazione (docenti di Teologia, esperti di storia dell’arte, professionisti della grafica e della comunicazione). La Giura tecnica valuterà i progetti in base a criteri di coerenza e completezza rispetto alle parole chiave; di efficacia comunicativa ed estetica; di originalità e immediatezza concettuale; di flessibilità nell’impiego sui diversi canali e supporti. La giuria popolare è composta da chiunque desideri partecipare alla valutazione on line su Facebook.

Gli elaborati richiesti (in formato cartaceo e digitale) dovranno essere inseriti in duplice busta chiusa e sigillati secondo le indicazioni contenute in dettaglio nel bando di concorso.

Le proposte non dovranno violare la legge italiana sulla proprietà intellettuale. I loghi inviati devono obbligatoriamente essere originali e inediti, elaborati appositamente per l’Arcidiocesi. Il vincitore della selezione cede tutti i diritti di utilizzo della propria opera all’Arcidiocesi. La responsabilità derivante da eventuali violazioni della proprietà intellettuale resta tuttavia al proponente.

Il nome del vincitore singolo o gruppo verranno opportunamente resi pubblici in una conferenza stampa il 18 giugno 2015.

***

Per informazioni e assistenza è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica: logo@diocesi.torino.it

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione