Dona Adesso

Foto: Twitter

Terremoto: Caritas italiana in prima linea

Il direttore Don Soddu: “Puntiamo ad interventi mirati, in un contesto in continuo mutamento”

Nell’impegno della Chiesa italiana per i terremotati del Centro Italia, un contributo decisivo è offerto dalla Caritas, recentemente riunitasi con le diocesi colpite e i delegati regionali per fare il punto della situazione. Nel frattempo, domenica prossima è in programma la colletta lanciata dalla Cei.

“Non un pacchetto già confezionato di interventi – ha dichiarato don Francesco Soddu, direttore di Caritas italiana – ma restare in costante ascolto dei bisogni che man mano emergono per poter concordare interventi mirati, nella consapevolezza di un contesto in continuo mutamento”.

L’obiettivo è quello di poter contribuire per interventi di medio-lungo termine, che possano porre le basi per una vera ricostruzione e per il riavvio di molte attività economiche e produttive.

Attualmente la presenza della Caritas è nella fase emergenziale o di primo aiuto, con l’allestimento della tendopoli e il sostegno diretto alle famiglie o tramite i parroci, mettendo al centro la comunità e coinvolgendo attivamente la popolazione.

***

Fonte: L’Osservatore Romano

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione