Dona Adesso

Sassari, Duomo / Wikimedia Commons - Sailko, CC BY 3.0

Sassari ha un nuovo arcivescovo

Mons. Gian Franco Saba succede a mons. Paolo Mario Virgilio Atzei, O.F.M. Conv.

Papa Francesco ha accettato oggi, martedì 27 giugno 2017, le dimissioni offerte dall’arcivescovo di Sassari, in Sardegna, mons. Paolo Mario Virgilio Atzei, O.F.M. Conv.

Come successore il Pontefice ha nominato mons. Gian Franco Saba, del clero della diocesi di Tempio-Ampurias, parroco a Sant’Antonio di Gallura (in provincia di Sassari) e già rettore del Pontificio Seminario Regionale Sardo di Cagliari.

Come ricorda la biografia fornita dalla Santa Sede, il nuovo pastore dell’arcidiocesi sarda è nato nel settembre 1968 a Olbia, in provincia di Sassari, nella diocesi di Tempio-Ampurias. Dopo aver studiato al Seminario Minore diocesano, Gian Franco Saba ha proseguito la sua formazione sacerdotale presso il Seminario Regionale Umbro e l’Istituto Teologico di Assisi, per trasferirsi successivamente al Pontificio Seminario Regionale Sardo di Cagliari, dove ha conseguito il baccalaureato in Teologia presso la Facoltà Teologica della Sardegna.

Ha studiato inoltre all’Istituto Patristico “Augustinianum di Roma, dove ha ottenuto la licenza in Teologia e Scienze Patristiche, inoltre il diploma in Scienze Patristiche per la ricerca e la docenza, nonché il dottorato nella stessa disciplina.

Ha frequentato inoltre l’“Institut de Science et de Théologie des Religions” (ISTR) dell’IC (“Institut Catholique”) di Parigi e la Facoltà di Lettere dell’Università per stranieri di Perugia.

Ordinato sacerdote nell’ottobre del 1993, si è incardinato nella diocesi di Tempio-Ampurias, ricoprendo tra gli altri gli incarichi di vicerettore e rettore del Seminario Diocesano.

Dal 1998 al 2001 è stato anche assistente diocesano dei giovani di Azione Cattolica e delegato della Commissione Presbiterale Regionale, inoltre membro della Commissione preparatoria del Sinodo Diocesano, nonché assistente diocesano e regionale del Movimento Ecclesiale d’Impegno Culturale.

Il nuovo arcivescovo di Sassari è diventato nel 2001 direttore dell’Istituto Diocesano di Scienze Religiose, sviluppandolo nel 2004 in Istituto Euromediterraneo-ISR e quindi in Istituto Superiore di Scienze Religiose riconosciuto dalla Santa Sede.

Dal 2004 è docente stabile associato di Teologia Patristica nella Facoltà Teologica della Sardegna.

Nel 2008 è stato nominato amministratore parrocchiale della parrocchia di Nuchis (in provincia di Sassari), mentre dal 2010 al 2015 è stato rettore del Pontificio Seminario Regionale Sardo di Cagliari.

Dal 2015 è parroco a Sant’Antonio di Gallura. Nel 2011 è stato nominato cappellano di Sua Santità. (pdm)

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione