Dona Adesso

Papa & ambasciatore Pietro Sebastiani, 23 settembre 2017 / © PHOTO.VA - OSSERVATORE ROMANO

Papa riceve nuovo ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede

Pietro Sebastiani, classe 1957, era accompagnato dalla sua famiglia

Papa Francesco ha ricevuto ieri, sabato 23 settembre 2017, in udienza in Vaticano il nuovo ambasciatore d’Italia presso la Santa Sede, Pietro Sebastiani, che gli ha presentato le sue lettere credenziali.

Il nuovo rappresentante dell’Italia presso il piccolo Stato d’Oltretevere, Pietro Sebastiani, era accompagnato dalla sua famiglia, nipotini inclusi. Il diplomatico italiano, classe 1957, è originario di Capannori, in provincia di Lucca.

Dopo aver conseguito nel 1981 la laurea in Scienze politiche con indirizzo internazionale presso l’Università “Cesare Alfieri” di Firenze — così rivela la scheda biografica fornita dalla Santa Sede –, Sebastiani ha continuato i suoi studi negli USA, seguendo corsi di economia internazionale presso l’Università di Harvard e di giornalismo internazionale presso la “Columbia University” di New York.

Entrato nel servizio diplomatico nel 1984, Pietro Sebastiani è stato tra gli altri primo viceconsole (1988-1990) e console aggiunto a New-York (1990-1993), inoltre membro del gabinetto dei ministri degli Affari Esteri Andreatta e Elia (1993-1994) e dei ministri degli Affari Esteri Martino, Agnelli e Dini (1995-1997).

Dal 1997 al 2000 è stato consigliere alla rappresentanza permanente presso l’UNESCO a Parigi, inoltre consigliere di ambasciata (2000) e primo consigliere a Parigi (2000) e poi a Bruxelles (dicembre 2000-agosto 2001), nonché consigliere diplomatico del presidente della Camera dei Deputati (2001-2005), ministro plenipotenziario (2005) e consigliere diplomatico del presidente dell’Unione Interparlamentare a Ginevra (2006-2008).

Dal 2008 al 2012 ha ricoperto l’incarico di capo della rappresentanza permanente presso l’ONU a Roma, con rango di ambasciatore, per diventare poi ambasciatore a Madrid (2013-2016) e ad Andorra (2015-2016), e infine nel marzo 2016 ambasciatore alle dirette dipendenze del segretario generale del ministero degli Affari Esteri.

Prima della sua nomina ad ambasciatore presso la Santa Sede, il diplomatico italiano è stato direttore generale per la Cooperazione allo Sviluppo (da agosto 2016). (pdm)

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione