Dona Adesso

Commons Wikimedia

India, inaugurato primo ospedale intitolato a Madre Teresa

Il piccolo ospedale, in costruzione da quattro anni, sarà un aiuto soprattutto per i tribali del distretto costretti finora a percorrere oltre 100 km per curarsi

Il primo ospedale intitolato a Santa Madre Teresa di Calcutta è stato inaugurato ieri, giovedì 8 settembre, nella diocesi di Miao, nello stato di Arunachal Pradesh, in India nord orientale. Lo rende noto l’agenzia Fides, spiegando che il piccolo ospedale, di 25 posti letto, era in costruzione da quattro anni e rappresenta una benedizione per gli abitanti del distretto. “Nella zona c’era estremo bisogno di un ospedale”, hanno dichiarato infatti i funzionari civili presenti alla cerimonia di inaugurazione.
Spiegando il motivo per cui dedicare l’ospedale alla nuova Santa, il vescovo di Miao, il salesiano George Pallipparambil, ha detto: “Questo istituto vuole ricordare che Madre Teresa e la misericordia vanno di pari passo. Siamo molto orgogliosi di poter dire che Madre Teresa ha visitato la nostra diocesi. Dopo molte difficoltà, visitò l’Arunachal Pradesh nel 1993. La diocesi di Miao intende unirsi alla celebrazione della canonizzazione di Madre Teresa, onorandola con questo ospedale”.
Grazie al nosocomio, i tribali che vivono nel territorio dell’Arunachal Pradesh, non dovranno percorrere oltre 100 km e recarsi nel vicino stato di Assam quando hanno bisogno di cure mediche. Anche se in alcune parti l’ospedale è ancora da completare, l’istituto apre con una struttura di base adatta al trattamento di malattie come la tubercolosi, la malaria e l’ittero, che sono comuni in questa parte dell’India nord-orientale e che, pur curabili, tuttora sono causa di morte fra i tribali.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione