Dona Adesso

Giorgio Filibeck. Un uomo per i diritti

Venerdì la presentazione della biografia del giurista e officiale della Santa Sede, curata dal direttore dell’AIF, Tommaso Di Ruzza, ed edita dalla LEV

Giorgio Filibeck. Un uomo per i diritti è il volume pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana a cura del direttore dell’Autorità di informazione finanziaria Tommaso Di Ruzza, che sarà presentato venerdì 20 febbraio alle ore 17.30 presso la Libreria internazionale Paolo VI di via di Propaganda 4, a Roma.

Interverranno l’arcivescovo Paul Richard Gallagher, segretario per i rapporti con gli Stati, monsignor Mario Toso, segretario del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, vescovo eletto di Faenza, Guido Raimondi, vicepresidente della Corte europea dei diritti dell’uomo. L’incontro sarà coordinato da padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa della Santa Sede. Sarà presente il curatore.

Il volume è suddiviso in due sezioni (L’uomo e Il giurista) e raccoglie diverse testimonianze su Giorgio Filibeck (1945-2004), giurista e officiale della Santa Sede presso il Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, dove è stato responsabile in materia di diritti dell’uomo e di diritto umanitario dal 1969 al 2004. Tra di esse, quelle del cardinale Roger Etchegaray, degli arcivescovi Giampaolo Crepaldi e Paul Richard Gallagher e di Mary Ann Glendon.

Filibeck è stato “un giurista che ha tracciato un solco nel quale perseverare. Un modello di servizio della Santa Sede. Un uomo che ha donato al mondo il proprio ingegno e l’impegno per i diritti dell’uomo, con originalità e decisione, ma sempre con garbo” si legge nella nota del curatore, Tommaso Di Ruzza.

Giorgio Filibeck “è stato indiscutibilmente un valido ed apprezzato protagonista di una nuova stagione dell’evangelizzazione del sociale – scrive monsignor Toso nella presentazione del volume –, in quelle frontiere in cui i diritti sono forgiati, per essere poi codificati nelle Carte nazionali ed internazionali”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione