Sudafrica: uccisa religiosa austriaca in missione da oltre 60 anni

Il corpo senza vita, legato e imbavagliato, di suor Stefani Tiefenbacher, 87 anni, è stato trovato da una consorella. La polizia a caccia dell’assassino

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

Un’anziana suora austriaca di 87 anni, suor Stefani Tiefenbacher, dell’ordine delle Missionarie del Preziosissimo Sangue, è stata uccisa in Sudafrica, nella provincia di KwaZulu-Natal.

La notizia è stata lanciata, durante il fine settimana, dalla stampa sudafricana, confermata poi ieri dalla polizia locale che ha riferito di star seguendo tutte le piste e setacciando l’intera città in cerca degli assassini

La religiosa era da più di 60 anni che prestava missione in Africa. Il suo corpo senza vita è stato trovato imbavagliato e legato da una consorella, nella sua camera da letto. Suor Stefani è stata anche derubata e, secondo il portavoce della polizia, non sono da escludersi violenze sessuali.  

Forte shock per la comunità di KwaZulu-Natal, molto legata alla religiosa ricordata come persona estremamente gentile, sempre attenta ai bambini e ai loro bisogni. Proprio ai piccoli la suora ha dedicato la sua intera vita.

Con questo omicidio, sale a sette il numero degli operatori pastorali uccisi nel mondo dall’inizio del 2015: cinque sacerdoti, un operatore Caritas e una religiosa. 

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione