Verrà consegnato al Papa il Documento per la pace nel Caucaso

Dall’associazione Rondine Cittadella della Pace, in occasione dell’Udienza generale

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ROMA, martedì, 20 ottobre 2009 (ZENIT.org).- Saranno il “Documento in 14 punti di Rondine per la pace nel Caucaso” e la bottiglia nr. 1 del vino “Vigna della Pace” ad essere consegnati domani mercoledì 21 ottobre a Papa Benedetto XVI dalle mani di Aleksandre, Anna, Magomed e Elad, giovani provenienti da Georgia, Federazione Russa (Rostov sul Don e Inguscezia) e Israele, di diverse religioni: Aleksandre e Anna sono ortodossi, Magomed è musulmano, Elad ebreo.

Assieme agli studenti il Presidente dell’Associazione Rondine Cittadella della Pace, prof. Franco Vaccari, mons. Riccardo Fontana, Vescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro e la dott.ssa Maria Cristina Rocchi, Presidente del Consorzio Agrario di Siena che ha prodotto il vino.

Il “Documento in 14 punti per la pace nel Caucaso” sarà consegnato al Pontefice a poco più di un anno dall’altra udienza nella quale gli studenti di Rondine ricevettero da Benedetto XVI un caloroso incoraggiamento per la prima Conferenza internazionale dei popoli del Caucaso, realizzatasi lo scorso maggio a La Verna (Arezzo).

Suo principale esito è stato appunto il Documento in 14 punti discusso e approvato da oltre 150 esponenti caucasici (giovani, famiglie, accademici, imprenditori, rappresentanti della società civile, esperti ecc. ecc.) quale significativo gesto di diplomazia popolare.

Il testo – punto di riferimento concreto per una serie di azioni future volte a favorire la pacifica convivenza dei popoli del Caucaso – arriva nelle mani del Papa dopo essere stato consegnato ad alti esponenti del mondo della politica e della diplomazia nazionali ed esteri.

L’altro dono che verrà consegnato al Pontefice è “Vigna della pace”, un vino unico nel suo genere, una vera e propria etichetta di IGT Toscano vendemmiato dai giovani dello Studentato Internazionale di Rondine che provengono da Paesi in conflitto tra loro: Federazione Russa, Caucaso, Balcani, Medio Oriente, Africa.

Grazie alla passione e alla fatica dei giovani che ogni giorno sperimentano una convivenza fatta di dialogo e di impegno, di fatica e di successi alla Cittadella della pace, Vigna della Pace è oggi un simbolo tangibile della riconciliazione tra i popoli. Nell’ambito del progetto chiamato ‘Ventidipacesucaucaso’, ‘Vigna della Pace 2009’ è stato dedicato proprio alla travagliata regione caucasica.

L’Associazione “Rondine Cittadella della Pace”, nata nel 1997 per la promozione del dialogo e della pace tramite l’esperienza dello studentato internazionale, accoglie giovani dei Balcani, dell’ex Urss, del Caucaso, del Medio Oriente e dell’Africa.

[Per ulteriori informazioni su Rondine Cittadella della Pace: www.rondine.org]

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione