Il Papa invita a uno "spirito di riconciliazione" nel ricordo della guerra mondiale

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 2 settembre 2009 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha chiesto questo mercoledì uno “spirito di riconciliazione” a un gruppo di pellegrini polacchi che ha partecipato all’udienza generale nell’Aula Paolo VI.

Il Papa ha ricordato la recente celebrazione del 70° anniversario dell’inizio della II Guerra Mondiale, un conflitto scoppiato dopo l’invasione della Polonia da parte dell’esercito tedesco e che ha avuto nella Nazione polacca una delle sue vittime principali.

“Nella memoria dei popoli rimangono le umane tragedie e l’assurdità della guerra”, ha affermato il Pontefice, che ha dedicato a questo anniversario varie riflessioni nel corso dell’anno.

Benedetto XVI ha sottolineato la necessità, che rimane ancora oggi, della riconciliazione tra i popoli perché l’Europa possa voltare pagina una volta per tutte.

In questo senso, ha chiesto che “lo spirito del perdono, della pace e della riconciliazione pervada i cuori degli uomini”.

“L’Europa e il mondo di oggi hanno bisogno di uno spirito di comunione. Costruiamola su Cristo e sul suo Vangelo, sul fondamento della carità e della verità”, ha aggiunto.

“A voi qui presenti e a tutti coloro che contribuiscono a creare il clima della pace, imparto di cuore la mia benedizione”.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione