Incontro del Cardinal Bertone con i Vescovi messicani

Promuove un ruolo più attivo dei laici nella Chiesa

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL MESSICO, domenica, 18 gennaio 2009 (ZENIT.org).- Il Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato e legato speciale di Papa Benedetto XVI al VI Incontro Mondiale delle Famiglie (IMF), ha incontrato privatamente questo venerdì più di 80 Vescovi della Conferenza dell’Episcopato Messicano (CEM).

All’inizio della riunione, monsignor Carlos Aguiar Retes, presidente della CEM, ha pronunciato un discorso di benvenuto e ha informato brevemente su alcune attività rilevanti di questo Collegio Episcopale.

In seguito, il Cardinal Bertone ha salutato i Vescovi e ha pronunciato un discorso che ha arricchito con alcuni commenti, secondo quanto rende noto un comunicato emesso dall’organizzazione dell’IMF.

In primo luogo, il porporato ha sottolineato il desiderio del Papa di visitare il Messico; ad ogni modo, ha spiegato, anche se il Pontefice gode di buona salute, gli è stato raccomandato di limitare gli spostamenti, visto che a marzo visiterà l’Africa e sta preparando un viaggio in Asia.

Il Cardinale ha spiegato che il Santo Padre, su raccomandazione dei medici, fa esercizio ogni giorno mentre recita il Santo Rosario nei Giardini Vaticani e che fa sempre una sosta davanti all’immagine della Santissima Vergine di Guadalupe.

In quel momento, ha rivelato, pensa sempre alla Nazione messicana, per la quale eleva le sue preghiere.

Il Cardinal Bertone ha affermato che i laici devono avere un ruolo di maggiore spicco nella loro missione nella Chiesa e come evangelizzatori dinamici.

“In questo senso, ha lamentato il fatto che molti politici non siano pienamente coerenti con la loro fede cattolica”, spiega il comunicato.

Dopo il suo discorso, durato circa mezz’ora, il porporato ha aperto uno spazio perché i Vescovi potessero porre liberamente delle domande.

Ci sono state due serie di domane e ciascuna di esse ha incluso l’intervento di tre presuli. A partire da quel momento, il porporato ha iniziato a rispondere in italiano.

“Tra i concetti sottolineati dal Cardinale nelle sue risposte, spicca la raccomandazione ai Vescovi a rimanere in stretta vicinanza con i loro fedeli e i loro sacerdoti attraverso l’accompagnamento pastorale e personale”, conclude il comunicato.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione