Dona Adesso
Pope Francis and Mgr. Giancarlo Maria Bregantini

ANSA

Un anno fa la visita di papa Francesco: Campobasso ricorda

Domenica l’inaugurazione del parco e della “Casa della Angeli” intitolati al Pontefice

La sinergia del dialogo comune tra le istituzioni ecclesiali e civili della città di Campobasso ha consentito di promuovere e realizzare l’intitolazione toponomastica dell’area dove Papa Francesco ha celebrato la Messa un anno fa.

Parco 5 luglio Papa Francesco è la dicitura che sarà incisa sulla lapide in marmo come memoria storica di un evento – sicuro ricordo –  che ogni campobassano e tutti i molisani conserveranno  vivo nel loro  cuore e nella loro mente così come quel sorprendente “Grazie” che all’Angelus, il giorno successivo, il Santo Padre ha pronunciato con tenerezza di Padre.

 “L’importanza storica di questo evento celebrativo di intitolazione – ha detto il Sindaco di Campobasso, Antonio Battista  – invita tutti a partecipare con lo stesso entusiasmo che un anno fa visto l’area dell’ex Romagnoli riempirsi di fedeli (oltre quarantamila). Questa cerimonia è il primo presupposto per fare dell’area dell’Ex romagnoli un “parco urbano” vivibile dalla città”.

“Un ringraziamento – ha aggiunto il primo cittadino – va alla Regione Molise, alla Commissione Cultura del Comune di Campobasso, alla Prefettura, alla Soprintendenza, alla diocesi di Campobasso – Bojano.  E un grazie particolare  va a tutta la Stampa locale e nazionale, gli oltre 500 giornalisti accreditati,  che un anno fa hanno vivificato e promosso positivamente la nostra città, il nostro Molise con un Testimone d’eccezione come papa Francesco”.

Ma il 5 luglio sarà anche il ricordo dell’inaugurazione della Mensa “Casa degli angeli papa Francesco” dove il Pontefice ha pranzato insieme ad un gruppo di 50 ospiti e famiglie bisognose della città. In continuità con tale memoria, domenica prossima l’arcivescovo di Campobasso, monsignor Bregantini, il direttore della Caritas diocesana, don Franco d’Onofrio,  il Sindaco e le autorità presenti, dopo la celebrazione eucaristica in Cattedrale,  condivideranno il pranzo alla mensa della caritas  con i poveri.

Il programma prevede, alle 10, il ritrovo delle autorità e dei partecipanti nell’area dell’ex Romagnoli dove il Papa ha celebrato la Santa Messa. Nello stesso luogo si terrà la cerimonia di Intitolazione e scoprimento della targa. Seguirà, alle 11, un orteo lungo il corso Vittorio Emanuele II verso la Cattedrale della SS. Trinità, l’arcivescovo Gian Carlo Bregantini presiederà una Celebrazione Eucaristica. Infine, alle 13, si svolgerà il pranzo alla mensa “Casa degli angeli Papa Francesco”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione