Dona Adesso

Spagna: vertice ecumenico a Córdoba

Riunione tra la Chiesa cattolica e il Consiglio Mondiale delle Chiese

CÓRDOBA, giovedì, 24 settembre 2009 (ZENIT.org).- La sessione di lavoro del Gruppo Misto tra la Chiesa cattolica e il Consiglio Mondiale delle Chiese si celebrerà per la prima volta a Córdoba (Spagna) dal 12 al 19 ottobre. 

Il Gruppo Misto di Lavoro, informa la Diocesi di Córdoba, è stato creato nello stesso anno della chiusura nel Concilio Vaticano II, il 1965. E’ un organismo ufficiale consultivo per il dialogo ecumenico, nella modalità della multilateralità, che promuove, valorizza e sostiene la collaborazione tra la Chiesa cattolica e il Consiglio Mondiale delle Chiese.

Secondo il Cardinale Walter Kasper, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, “tra le sue funzioni principali c’è il discernimento della situazione ecumenica attuale e l’apporto di riflessioni concrete mediante studi specifici”.

Attualmente compongono il Gruppo di Lavoro 36 membri dei cinque continenti, tra cattolici, ortodossi, protestanti, anglicani e appartenenti a Chiese libere.

A Córdoba, il Gruppo continuerà a elaborare due studi sulla ricezione dei dialoghi ecumenici e le radici spirituali dell’ecumenismo, nonché su altri temi collegati alla partecipazione delle nuove generazioni al movimento ecumenico e sulle implicazioni ecumeniche del fenomeno mondiale delle migrazioni.

La presidenza spetta al metropolita Nifón di Targoviste (Patriarcato di Romania) e a monsignor Diarmuid Martín, Arcivescovo di Dublino (Irlanda). Tra i membri cattolici ci sarà il Vescovo Brian Farrell L.C., segretario del Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.

La Chiesa di Córdoba, nella persona di monsignor Juan José Asenjo, Arcivescovo coadiutore di Siviglia e amministratore apostolico di Córdoba, ha dato il benvenuto ai partecipanti all’incontro, che accoglie “con sincero affetto fraterno” e ringrazia “per la decisione di celebrare nella nostra città questo incontro ecumenico di alto livello”.

Le sessioni di lavoro si svolgeranno presso la Casa di Spiritualità di Sant’Antonio. Ci sarà anche tempo perché i partecipanti possano conoscere la Chiesa di Córdoba e la città.

Tra gli atti programmati per il 15 ottobre figurano, alle 12.00, l’accoglienza dell’Arcivescovo Juan José Asenjo, alle 13.00 l’accoglienza ufficiale all’Alcázar dei Re Cristiani da parte del sindaco di Córdoba e alle 16.00 la visita guidata alla Cattedrale (l’antica moschea) e alla città monumentale.

Il 16 ottobre, alle 18.30, ci sarà la visita al Centro Ecumenico “Testamentum Domini” di Córdoba. Alle 19.30 si svolgerà al celebrazione ecumenica nel tempio parrocchiale dell’Immacolata e di Sant’Alberto Magno. Alle 21.00 ci sarà una cena fraterna nel Palazzo di Viana.

Il 18 ottobre verrà celebrata l’Eucaristia nella Cattedrale, presieduta da monsignor Brian Farrell. Alle 11.30 si parteciperà al culto domenicale dei cristiani evangelici nella Chiesa evangelica battista di Córdoba.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione