Dona Adesso

Pakistan. Spari contro liceo cattolico

Uomini armati hanno aperto il fuoco contro la “St. Francis High School”: ferite due guardie e uno studente. Indagini in corso per capire le motivazioni dell’attacco

Si respira ancora odio religioso in Pakistan. Dopo la morte, ieri, del 14enne bruciato vivo da musulmani perché cristiano, oggi uomini armati hanno aperto il fuoco contro un liceo cattolico di Lahore, la “St. Francis High School”, situato nel quartiere di Bahar, nell’area di Anarkali.  

A riferirlo è l’agenzia Fides, informata a sua volta da fonti della Chiesa locale che sottolineano che, nell’attacco, non ci sono stati morti. Uno studente e due guardie di sicurezza sono tuttavia rimasti feriti e sono attualmente ricoverati in ospedale. Intanto sono in corso le indagini per comprendere le motivazioni dell’attacco. Le autorità hanno chiuso in via preventiva il “San Francis High School”, e il contiguo istituto femminile “St Mary High School”. “Il nuovo attacco testimonia il netto peggioramento della situazione dei cristiani in Pakistan e diffonde altra paura”, dichiara a Fides l’avvocato cristiano Sardar Mushtaq Gill. 

La “St Francis High School” è stata fondata dalla Chiesa cattolica nel 1842 ed è stata la prima scuola cattolica di Lahore, nazionalizzata dal governo nel 1972. E’ considerata una delle migliori scuole superiori della città.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione