Dona Adesso

Notti da fiaba a Riva del Garda

Dal 25 al 28 agosto “Notte di Fiaba 2016” la più incredibile festa che trasformerà Riva del Garda in un mondo incantato all’insegna della cultura, del divertimento e dell’intrattenimento per famiglie e bambini.

C’era una volta… e c’è ancora. Si aprirà proprio con questa formula Notte di Fiaba 2016, la più incredibile festa che dal 25 al 28 agosto trasformerà Riva del Garda in un mondo incantato all’insegna della cultura, del divertimento e dell’intrattenimento.

Il tema di quest’anno è “Aladino e la Lampada Magica”, un appuntamento immancabile, capace di colorare e accendere la città e i suoi luoghi più caratteristici con l’allegria e il fascino del teatro, della musica, dei giochi, delle danze e dei sapori. Si avvicina quindi il momento in cui sarà possibile salire sul tappeto magico e partecipare all’evento che tradizionalmente saluta l’estate del Garda Trentino. Grandi e piccini potranno esprimere i loro desideri al Genio della lampada, oppure conquistare il cuore della dolce Jasmine e vivere la suggestione dell’Oriente e tutte le attività collegate al tema guida di un evento capace ogni anno di attrarre un numero incredibile di visitatori, per quattro giorni da tutto esaurito.

La storia di Notte di Fiaba ha origini lontane che risalgono addirittura all’Ottocento. Vecchie cronache dell’epoca raccontano di feste sul lago con imbarcazioni addobbate, luminarie, sfilate, spettacoli e musica. Sono degli anni ’50 del secolo scorso, invece, le prime edizioni annuali, che nelle stagioni successive, tra pause e riprese hanno via via assunto il format attuale.

È il Comitato Manifestazioni Rivane che mantiene viva questa tradizione, costruendo e organizzando un avvenimento suggestivo e divertente per nonni, nipoti, figli e genitori: ogni anno una fiaba diversa, con i suoi personaggi, buoni e cattivi, i suoi profumi, i suoi colori, per esaltare i luoghi e l’ospitalità del Garda Trentino. Una specie di pacifica invasione di strade e piazze che trasforma la città nel paese della fantasia per eccellenza.

La festa coinvolge un numero elevatissimo di persone: i dati parlano di circa 80 mila visitatori, e poi volontari (oltre 100), artisti e il supporto di una comunità intera, con 160 ore di animazione e oltre 2500 chili di artifici pirotecnici per lo spettacolo dei fuochi sul lago.

Al centro del fittissimo programma di appuntamenti c’è il Viaggio nella Fiaba, lo spettacolo teatrale itinerante dal titolo “La vera storia di una lampada e del suo Aladino”. A cura della Compagnia Lupus in Fabula, racconta la vera storia di Aladino e della lampada magica, un vero e proprio viaggio tra le vie del centro di Riva del Garda, alla scoperta di luoghi e personaggi incantati. Partenza e arrivo alla Rocca di Riva del Garda, ma durante il tragitto, accadranno… mille e una cosa insieme al valoroso Aladino, che tra una fuga e un travestimento accompagnerà gli ospiti nelle sue rocambolesche avventure dal sapore orientale. Strada facendo si incontreranno i protagonisti della favola: Jasmine, bellissima figlia del Sultano di Agrabah, il malvagio Jafar, la leggendaria Lampada magica che si trova nella Caverna delle meraviglie e, infine, il divertentissimo Genio.

Il Viaggio nella fiaba è uno spettacolo teatrale a numero chiuso con prevendita aperta a partire dall’1 agosto sul sito www.nottedifiaba.it. È necessaria una quota di iscrizione di 13 euro a persona. Per gli orari, la vendita dei biglietti  e le informazioni: http://www.nottedifiaba.it/scopri/viaggio-fiaba/

C’è solo l’imbarazzo della scelta per lasciarsi coinvolgere durante Notte di Fiaba: per quattro giorni la città è lo scenario di una serie continua di appuntamenti dedicati a tutti.

Spettacoli e narrazioni saranno il filo conduttore delle giornate di Notte di Fiaba. I bambini amano ascoltare le fiabe: la storia di Aladino e la lampada magica e molti altri racconti saranno narrati nei luoghi più affascinanti da artisti locali tramite tecniche diverse – come ad esempio la sand art –  ma tutte coinvolgenti ed appassionanti, per la gioia dei più piccoli.

La magia della fiaba si può vivere in prima persona anche con la ricchissima proposta di giochi e laboratori. Durante Notte di Fiaba sarà possibile mettersi alla prova in attività creative e giochi in piazza, sperimentare lo spazio per la fantasia con il truccabimbi e le caccie al tesoro, stupirsi con l’animazione itinerante sui trampoli, scatenarsi nel laboratorio di percussioni o impegnarsi addirittura nell’arte della pasticceria nel laboratorio “Con le mani in pasta”. Grazie all’Associazione Cuochi Trentini i bambini potranno imparare a realizzare con le proprie mani buonissimi biscotti di pasta frolla “Orient Express”, con curcuma e zenzero.

Ma la Notte di Fiaba non è solo per i più piccoli. L’evento comprende anche numerosi appuntamenti per gli adulti (naturalmente sempre accompagnati dai bambini). In calendario concerti, dj set, Radio Fiaba (le dirette da Piazza Cavour con Radio Dolomiti), spettacoli serali di danza, musica e ballo, il ricco “Mercatino del solito e dell’insolito”, che in una intera via propone prodotti curiosi e originali.

A proposito di musica e concerti, il programma di Notte di Fiaba è tutto da seguire, spaziando tra generi e sonorità capaci di coinvolgere i diversi gusti dei visitatori. Si va dalle sonorità pop di Nice Trio, gruppo formato da giovani studenti del conservatorio di Trento (sabato 27, ore 18) al rock&roll scatenante dei Vuoti a Rendere (sabato 27, ore 22.30).

E la festa prosegue ovunque con le cover della rock band trentina Ticket to hell (sabato 27, ore 19.30), il tour dei Canton che venerdì 26 fa tappa proprio a Notte di Fiaba (ore 21). La band di Riva del Garda, presente nel recente passato anche a Sanremo, proporrà i suoi pezzi più noti e le canzoni del nuovo album “Ci saremo”. Il programma musicale propone inoltre l’adrenalina degli Horrible Snack, trio di giovani musicisti che amano le contaminazioni del rock (venerdì 26, ore 19.30), gli standard degli anni passati rivisitati da I Misantropi (giovedì 25, ore 21), l’energia del DJ Set con Giuspe dj (sabato 27, ore 22.30) e i collegamenti dal vivo con Radio Fiaba, il format scelto da Radio Dolomiti per Notte di Fiaba, con musica, informazione, approfondimenti e interviste (giovedì 25, venerdì 26, sabato 27 dalle 17.00 alle 19.00).

Ma il divertimento continua anche con la danza di “Aladin in danza e ballo” (con gli allievi e i professionisti dell’Accademia danza e ballo di Dro, venerdì 26 ore 21.00) e ancora con “Linedance e animazione”, dove ci si può mettere alla prova con country, western, latino, caraibico o i balli sociali di coppia o di gruppo (a cura della scuola Iron Boots Italian Line Dancers e della scuola Arcodance, sabato 27, ore 18.30-24.00)

Notte di Fiaba ha un legame particolare con la cultura del territorio, che in Garda Trentino significa anche cibo di qualità. Negli spazi dedicati alla gastronomia la festa diventa così il regno della condivisione e del piacere legato al palato.

Per gustarsi l’atmosfera fiabesca ci saranno gli stand di “Mille e un sapore” in Piazza Battisti, con le eccellenze del Garda Trentino – carne salada in testa – a deliziare gli ospiti. E in via Roma si potranno assaporare le specialità dello “Street Food Bazar”: dall’hamburger gourmet alle birre artigianali, dal fritto per tutti i gusti alle piadine e tigelle. Insomma, dal dolce al salato, da Nord a Sud, non mancheranno le proposte da associare a musica e spettacoli, assaporando magari cocktail, spumanti o estratti di frutta e verdura. E chi vuole sperimentare l’esotico può scegliere Piazza delle Erbe, ribattezzata per l’occasione Piazza Jaama El-Fna, dove si potrà scegliere tra le proposte della ristorazione tipica marocchina.

Tra le eccellenze del Garda Trentino c’è di sicuro il vino, la produzione del quale è favorita dalle particolari condizioni climatiche del territorio. Nel progetto di valorizzazione di questo prodotto, l’occasione della Notte di Fiaba è stata utilizzata per proporre una realizzazione unica: la Bottiglia Merlot – Collezione Apponale | Agraria Riva del Garda Special Edition “Notte di Fiaba”.

La scelta del rosso Merlot non è casuale, essendo questo vino un’assoluta eccellenza del Garda Trentino: è corposo e strutturato, di colore rosso rubino carico, con diverse note fruttate accompagnate da altre più speziate, pieno, morbido e consistente, ideale per l’accompagnamento a grigliate di carne, formaggi stagionati ma anche piatti di mezzo. La collaborazione con l’Agraria di Riva del Garda, che promuove e commercializza eccellenze del territorio, è stata una naturale conseguenza dell’idea di legare il ricordo della Notte di Fiaba a un prodotto locale di elevata qualità. La bottiglia si può acquistare direttamente presso l’agraria, presso vari ristoranti del centro di Riva del Garda, presso l’info-point in Piazza Battisti e in altri punti selezionati per tutta la durata dell’evento. Per ulteriori informazioni si può consultare la scheda prodotto: http://store.agririva.it/W/249056/merlot-trentino-doc.php

Tra gli eventi collaterali è già in corso e durerà fino al 4 settembre al Mag (Museo Alto Garda) di Riva del Garda, la mostra con le opere che hanno partecipato al 3° Illustration Contest “Aladino e la lampada magica”. Sono in esposizione 68 lavori che la giuria ha selezionato tra gli oltre 350 pervenuti agli organizzatori. Il primo premio è stato assegnato a Nicolò Carozzi, con la seguente motivazione: “Una formidabile abilità tecnica e una grande sicurezza ed espressività del tratteggio connotano un linguaggio visionario e immaginifico che alterna elementi narrativi metafisici e ironici, creando personaggi divertenti e ambientazioni dinamiche”. L’illustrazione realizzata da Carozzi è diventata la copertina del catalogo della mostra e inoltre l’artista ha illustrato l’albo “La lampada magica di Aladino”, affascinante opera grafica realizzata sui testi di Davide Calì, celebre scrittore e fumettista per ragazzi (invitato quest’anno nel Regno Unito a scrivere in occasione dei 90 anni della regina). Edito da Orecchio Acerbo, partner dell’iniziativa, l’albo potrà essere acquistato in loco e nelle librerie per ragazzi di tutta Italia.

L’appuntamento con i fuochi d’artificio (sabato 27 agosto alle ore 22) è da sempre uno degli appuntamenti più attesi di Notte di Fiaba. Ogni fine estate, da oltre sessant’anni, richiama a Riva del Garda decine di migliaia di persone che non vogliono perdersi la mezz’ora di luci e colori capaci di creare una incredibile suggestione nell’incantevole scenario del golfo di Riva. Come da tradizione, la realizzazione artistica del progetto è affidata alla ditta Martarello di Arquà Polesine, attiva nel campo della pirotecnia dal 1921.

L’effetto magico dei fuochi sarà visibile da ogni punto dell’ambito, ma ancora più suggestivo sarà assistere allo spettacolo direttamente dal lago, sui battelli che effettueranno il servizio per questa serata davvero indimenticabile.

L’affluenza prevista è notevole, per questo gli organizzatori consigliano di arrivare a Riva del Garda con largo anticipo, sfruttando i diversi parcheggi aperti per l’occasione. Il Comune, inoltre, mette a disposizione di persone con disabilità, ospiti della casa di soggiorno e ultraottantenni, uno spazio per assistere in “prima fila” allo spettacolo pirotecnico all’altezza dei giardini all’italiana di Punta Lido.

Per tutte le  info: http://www.gardatrentino.it/it/offerta-notte-fiaba-riva-del-garda/

About Antonio Gaspari

Cascia (PG) Italia Studi universitari a Torino facoltà di Scienze Politiche. Nel 1998 Premio della Fondazione Vittoria Quarenghi con la motivazione di «Aver contribuito alla diffusione della cultura della vita». Il 16 novembre del 2006 ho ricevuto il premio internazionale “Padre Pio di Pietrelcina” per la “Indiscutibile professionalità e per la capacità discreta di fare cultura”. Il Messaggero, Il Foglio, Avvenire, Il Giornale del Popolo (Lugano), La Razon, Rai tre, Rai due, Tempi, Il Timone, Inside the Vatican, Si alla Vita, XXI Secolo Scienza e Tecnologia, Mondo e Missione, Sacerdos, Greenwatchnews. 1991 «L'imbroglio ecologico- non ci sono limiti allo sviluppo» (edizioni Vita Nuova) . 1992  «Il Buco d'ozono catastrofe o speculazione?» (edizioni Vita Nuova). 1993 «Il lato oscuro del movimento animalista» (edizioni Vita Nuova). 1998 «Los Judios, Pio XII Y la leyenda Negra» Pubblicato da Planeta in Spagna. 1999 «Nascosti in convento» (Ancora 1999). 1999 insieme a Roberto Irsuti il volume: «Troppo caldo o troppo freddo? - la favola del riscaldamento del pianeta» (21mo Secolo). 2000 “Da Malthus al razzismo verde. La vera storia del movimento per il controllo delle nascite” (21mo Secolo, Roma 2000). 2001 «Gli ebrei salvati da Pio XII» (Logos Press). 2002 ho pubblicato tre saggi nei volumi «Global Report- lo stato del pianeta tra preoccupazione etiche e miti ambientalisti» (21mo Secolo, Roma 2002). 2002 ho pubblicato un saggio nel nel Working Paper n.78 del Centro di Metodologia delle scienze sociali della LUISS (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma) «Scienza e leggenda, l’informazione scientifica snobbata dai media». 2003 insieme a VittorFranco Pisano il volume “Da Seattle all’ecoterrorismo” (21mo Secolo, Roma 2003). 2004 ho pubblicato insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti” (Edizioni Piemme). 2004 coautore con del libro  “Emergenza demografia. Troppi? Pochi? O mal distribuiti?” (Rubbettino editore). 2004 coautore con altri del libro “Biotecnologie, i vantaggi per la salute e per l’ambiente” ((21mo Secolo, Roma 2004). 2006 insieme a Riccardo Cascioli “Le Bugie degli Ambientalisti 2” (Edizioni Piemme). 2008 insieme a Riccardo Cascioli il libro “Che tempo farà… Falsi allarmismi e menzogne sul clima (Piemme). 2008, è stata pubblicata l’edizione giapponese de “Le bugie degli ambientalisti” edizioni Yosensha. 2009. insieme a Riccardo Cascioli “I padroni del Pianeta – le bugie degli ambientalisti su incremento demografico, sviluppo globale e risorse disponibili” (Piemme). 2010 insieme a Riccardo Cascioli, è stato pubblicato il volume “2012. Catastrofismo e fine dei tempi” (Piemme). 2011 Questo volume è stato pubblicato anche in Polonia con l’imprimatur della Curia Metropolitana di Cracovia per le e3dizioni WYDAWNICTTWO SW. Stanislawa BM.

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione