Dona Adesso
Cardinal Angelo Scola

Wikimedia

Milano: domani visita Scola nel quartiere multietnico della Comasina

L’arcivescovo ambrosiano porterà la benedizione natalizia ad un gruppo di famiglie nelle loro case. Un quinto degli abitanti del quartiere di origine cinese

Domani, venerdì 18 dicembre, l’arcivescovo di Milano, il cardinale Angelo Scola, farà visita ad un gruppo di famiglie nella parrocchia San Bernardo di Chiaravalle nel quartiere multietnico della Comasina a Milano per la tradizionale benedizione natalizia.

Il Cardinale arriverà in parrocchia alle ore 16, in oratorio guiderà la preghiera con i bambini e gli adolescenti quindi farà visita nelle case per la benedizione, gesto che tutti i sacerdoti ambrosiani compiono nel tempo di Avvento visitando le case delle famiglie della propria parrocchia.

Tra le famiglie che l’Arcivescovo visiterà una famiglia italiana che ospita due ragazze cinesi. “Una storia di solidarietà che descrive bene il meticciato del quartiere – spiega il parroco don Aurelio Frigerio. Le ragazze hanno 18 e 16 anni, i genitori sono ristoratori e sono molto impegnati, così le affidano ad una famiglia di parrocchiani”.

Con 10mila presenze, un quinto degli abitanti del quartiere, quello cinese è il gruppo etnico più numeroso. Il loro radicamento ha spinto la parrocchia ad aprire una scuola di mandarino per i bambini cinesi che frequentano l’oratorio, un gesto che è stato molto apprezzato dalla comunità sensibile alle proprie tradizioni.  La scuola è aperta ogni domenica pomeriggio ed è diretta da una suora cinese. Il dialogo produce uno scambio vicendevole. Frequenti sono anche negli ultimi anni i casi di cinesi che chiedono di essere battezzati.

Il cardinale visiterà poi anche una famiglia filippina che ha tre bambini (di cui due malati), una vedova anziana e malata e una signora centenaria.

La parrocchia di San Bernardo ha 60 anni, è nata praticamente insieme alla chiesa ed è l’ultima della città verso nord prima di uscire da Milano. «Negli anni ci sono stati periodi critici per la malavita e lo spaccio di droga; in parallelo, però, in molta gente sono cresciuti una forte coscienza civica e un grande senso di umanità: le persone si sono date da fare, l’istruzione si è alzata molto», spiega don Frigerio.

Per i giornalisti e i foto-cine operatori che volessero seguire la visita, il ritrovo è alle ore 15.50 nella parrocchia San Bernardo in piazza Card. Gasparri, 11.

 

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione