Dona Adesso
Street of Jérémie (Haiti)

Wikimedia - Bruno Le Bansais

Haiti: uccisa missionaria spagnola

Suor Maria Isabel Sola Macas era attiva nell’isola caraibica da 8 anni e fu impegnata nella ricostruzione dopo il terremoto. Forse un tentativo di furto alla base dell’aggressione

Una missionaria spagnola di 51 anni, è stata uccisa ieri ad Haiti. Suor Maria Isabel Sola Macas, originaria di Barcellona ed appartenente alla Congregazione di Gesù e Maria, è stata colpita da almeno due proiettili, mentre era alla guida della sua automobile a Port-Au-Prince.

Non sono noti i motivi dell’aggressione alla religiosa, attiva ad Haiti da otto anni, tuttavia si sospetta che si sia trattato di un tentativo di furto.

“Ora qui, tra le persone che la conoscevano c’è grande dolore e stupore”, ha dichiarato Sergio Cuesta Francisco, Console spagnolo nella capitale haitiana.

Suor Isabel, ottava religiosa uccisa nel mondo dall’inizio di quest’anno, lavorava a stretto contatto con i più poveri dell’isola caraibica ed è ricordata dai locali per lo straordinario zelo con cui si impegnò a seguito del terremoto ad Haiti del 12 gennaio 2010, che causò oltre 300mila morti.

***

Fonte: Il Sismografo

 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione