Dona Adesso
Sono bambini non schiavi

Sono bambini non schiavi (libro) - ZENIT CC

Giornata internazionale di preghiera contro la tratta: cinque storie per riflettere

Le storie sono raccontate in un libro da Giampaolo Trevisi, direttore della scuola di Polizia di Peschiera del Garda (VR)

Cinque storie di minori vittime di tratta sono state pubblicate in un piccolo libro in prossimità della Giornata internazionale di preghiera e di riflessione contro la tratta di persone, che si terrà a Roma l’8 febbraio 2017.

“Sono bambini e non schiavi”, è lo slogan della Giornata, ed è anche il titolo di racconti scritti da Giampaolo Trevisi, direttore della scuola di Polizia di Peschiera del Garda (VR).

Intervistato da ZENIT, il direttore della scuola di Polizia ha detto che “tutto è nato dalla rielaborazione di storie, che partono dalla realtà per poi diventare un po’ diverse, ma più leggibili”.

Egli ha spiegato che “sono qui in quanto poliziotto, per dar conto alla gente della situazione, in modo da poter capire e prendere coscienza della gravità del fenomeno”.

Trevisi ha segnalato che ci sono persino bambini di due o tre anni sfruttati nell’ambito del cyber-sesso.

 

Per contrastare il fenomeno può far molto la polizia. “Gli uomini e le donne della polizia – ha detto – cercano di dare assistenza ai giovani che vogliono sfuggire alle grinfie della prostituzione”.

Sulla conferenza internazionale organizzata dalla Santa Sede alla Pontificia Accademia delle Scienze, con la partecipazione di capi della polizia, sindaci e altre autorità, Trevisi ha commentato che sono “assolutamente essenziali” questo genere di iniziative “per un fenomeno così grande ed internazionali”.

Perché non basta – ha proseguito – l’impegno “di un solo governo, di una polizia, di un Paese o di un’associazione, è necessaria la collaborazione di tutti”. Ha spiegato che tutti devono impegnarsi “in modo che i bambini possano avere in tutte le parti del mondo il diritto di giocare e non essere sfruttati o ridotti in schiavitù”.

Suor Gabriella Bottani, coordinatrice di Talitha Kum, la Rete Internazionale della Vita Consacrata contro la tratta di persone, ha detto che “le storie sono state raccolte per dare voce ai protagonisti di questa giornata: bambini, bambine e adolescenti che hanno sperimentato il dolore e la violenza della tratta e dello sfruttamento, ed è proprio la loro voce che guida il lettore nelle storie di vita, sogni e dolore”.

About Sergio Mora

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione