Piazza Santa Maria Maggiore & Via Merulana (destra) / Wikimedia Commons - Cezar Suceveanu, CC BY-SA 4.0

Papa celebra domenica 18 giugno la solennità del Santissimo Corpo e Sangue

Lo spostamento della celebrazione liturgica del Corpus Domini da giovedì a domenica è stato deciso per motivi pastorali

Share this Entry

Il Vescovo di Roma presiederà la Messa della solennità del Santissimo Corpo e Sangue domenica 18 giugno 2017 alle ore 19 sul sagrato della sua cattedrale, la basilica di San Giovanni in Laterano, e non quindi il giovedì, come era finora consuetudine. Lo ha ricordato oggi, lunedì 5 giugno 2017, l’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice.
Con questa decisione, papa Francesco ha voluto allineare, per motivi pastorali, il calendario vaticano a quello dei romani, essendo giovedì 15 giugno — giorno del Corpus Domini — infatti un giorno feriale, permettendo in questo modo la massima partecipazione dei romani alla Messa e alla tradizionale processione del Santissimo Sacramento dalla Basilica Lateranense a quella di Santa Maria Maggiore lungo via Merulana.
La solennità del Santissimo Corpo e Sangue è stata istituita nel 1264 da papa Urbano IV (1261-1264), che aveva esteso a tutta la Chiesa universale la festa introdotta nel 1246 a Liegi su iniziativa di Giuliana di Cornillon (1192-1258). Il confessore della mistica e religiosa belga, nota anche come Giuliana di Liegi, era appunto il futuro Urbano IV, Jacques Pantaléon.
Per quanto riguarda la Città Eterna, la tradizione di portare il Santissimo Sacramento in processione da San Giovanni a Santa Maria Maggiore risale al XV secolo, sotto il pontificato di Niccolò V (1447-1455). In quel momento non esisteva ancora l’attuale Via Merulana, completata infatti solo nel 1575 per volere di papa Gregorio XIII (1572-1585).
La tradizione è stata mantenuta fino al 1870, cioè l’anno della fine dello Stato Pontificio. La processione è stata ripristinata poi nel 1979 da san Giovanni Paolo II (1978-2005). (pdm)

Share this Entry

Anita Bourdin

Journaliste française accréditée près le Saint-Siège depuis 1995. Rédactrice en chef de fr.zenit.org. Elle a lancé le service français Zenit en janvier 1999. Master en journalisme (Bruxelles). Maîtrise en lettres classiques (Sorbonne). Habilitation au doctorat en théologie biblique (Rome). Correspondante à Rome de Radio Espérance.

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione