Il Papa saluta il riconoscimento dell'"Hogar de la Madre"

Nuova realtà ecclesiale che ha dato origine a laici impegnati, religiose e sacerdoti

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, mercoledì, 23 giugno 2010 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha salutato questo mercoledì mattina i membri dell’associazione pubblica internazionale di fedeli “Hogar de la Madre”, che ha appena ottenuto il riconoscimento della Santa Sede.

Il saluto del Santo Padre ha avuto luogo al termine dell’Udienza Generale, e tra i presenti in Piazza San Pietro in Vaticano c’era anche padre Rafael Alonso Reymundo, fondatore di questa nuova realtà ecclesiale.

Il riconoscimento ufficiale da parte del Pontificio Consiglio per i Laici ha avuto luogo il 21 giugno da parte del Cardinale Stanisŀaw Ryŀko, presidente di questo organismo vaticano, nella propria sede.

Tra le attività celebrative del riconoscimento, ci sono le Messe presiedute in giorni successivi dal Cardinale Julián Herranz, presidente emerito del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi, dall’Arcivescovo Mauro Piacenza, segretario della Congregazione per il Clero, e dal Cardinale Antonio Cañizares Llovera, presidente della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti.

Secondo quanto spiega la sua pagina web, l'”Hogar de la Madre” “nasce con la Chiesa ed è al suo servizio, che ha nella sequela di Gesù Cristo il proprio ideale e che desidera compiere le tre missioni sue proprie: la difesa dell’Eucaristia, la difesa dell’onore di Nostra Madre, soprattutto nel privilegio della sua Verginità, e la conquista dei giovani per Gesù Cristo”.

Questa nuova realtà ecclesiale è nata il 29 luglio 1982, quando sei ragazze hanno avviato il ramo femminile del gruppo giovanile in un pellegrinaggio alla tomba di San Pietro diretto da padre Rafael. Un anno dopo, il 27 dicembre 1983, nasceva il ramo maschile.

Alcune delle ragazze si sono sentite chiamate a vivere con totale consacrazione il carisma e le missioni dell’Hogar. Il 22 settembre 1984, tre giovani hanno iniziato nel silenzio questa nuova esperienza di vita consacrata: le “Serve dell’Hogar de la Madre”. Oggi sono circa cento religiose di almeno dieci nazionalità, sparse in comunità presenti in Spagna, Ecuador, Stati Uniti e Italia.

Anche alcuni ragazzi hanno sentito la chiamata al sacerdozio, dando origine ai “Servi dell’Hogar de la Madre”, oggi diffusi in Spagna, Italia, Stati Uniti e Nicaragua.

Nel 1995 si è costituita la “Comunità di Adulti dell’Hogar de la Madre”, formata da secolari che partecipano alla stessa spiritualità.

Nel 2001, rispondendo all’appello di Papa Giovanni Paolo II a che i cristiani partecipassero ai mezzi di comunicazione per contribuire in modo più efficace alla nuova evangelizzazione, l'”Hogar de la Madre” ha inaugurato un canale televisivo, dando inizio alla sua produzione con il tema “Ieri, oggi e sempre: la Verità”.

Nel 2003 ha iniziato le emissioni una stazione radiofonica: Radio H.M., che attualmente si può seguire attraverso Internet.

Per ulteriori informazioni, www.hogardelamadre.org

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione