Benedetto XVI trasmette la sua vicinanza al “Regnum Christi”

Attraverso il Cardinal Rodé in occasione di un Incontro mondiale ad Atlanta

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ATLANTA, lunedì, 20 agosto 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha trasmesso la sua vicinanza ai membri del “Regnum Christi” attraverso il Cardinale Franc Rodé, che ha preso parte al X Incontro Internazionale di Gioventù e Famiglia organizzato da questo Movimento ecclesiale ad Atlanta (Stati Uniti).

Nel suo intervento di fronte a più di cinque mila partecipanti, il Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, ha riconosciuto che “la comunione con il Papa e con la Chiesa è la vostra garanzia di fecondità apostolica”.

“So quanto ciò mi dia allegria, però so soprattutto quanta allegria dà al Santo Padre Benedetto XVI”, ha aggiunto il porporato di origine slovena.

“Alcuni giorni fa ero in udienza con il Santo Padre e gli ho parlato di questo Incontro – ha rivelato –. Il Santo Padre si è detto molto soddisfatto ed ha espresso una grande gioia per l’Incontro di Atlanta”.

“Il Papa sa di poter contare su di voi, sulla vostra obbedienza e amore – ha sottolineato –. La benedicenza che vi caratterizza è una testimonianza senza prezzo”.

“Il vostro carisma vi pone al nocciolo del cristianesimo – ha dichiarato –. Per voi, essere cristiani è aver contemplato Cristo che ha donato tutta la sua vita per voi, e con questa convinzione e certezza, rispondere all’amore di Dio con l’impengo quotidiano, con l’apostolato”.

“In altre parole – ha spiegato –, condividete la stessa esperienza spirituale del vostro fondatore”, padre Marcial Maciel, L.C.

Il Cardinale è stato accolto con entusiasmo dal Direttore Generale dei Legionari di Cristo e del “Regnum Christi”, padre Alvaro Corcuera, L.C., e dai più di cinque mila partecipanti all’Incontro, tenutosi dal 26 al 29 luglio presso il World Center Congress di questa città statunitense.

Nel commentare il tema centrale dell’Incontro, “Amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi” (Gv 15,12) padre Corcuera ha spiegato in una conferenza che “la carità deve essere la nota distintiva dei membri del ‘Regnum Christi’”.

Cristo chiede frutti diversi, poiché ciascuno ha una missione specifica, ha indicato, “tuttavia è nostro dovere dare un frutto comune, senza il quale tutto il resto manca di senso e valore: la carità”.

“Gesù Cristo non ci ha detto solamente che attraverso i frutti ci conosceranno, ma anche che saremo riconosciuti come suoi discepoli dall’amore che c’è fra di noi”, ha spiegato il Direttore Generale di questa nuova realtà ecclesiale.

[Il discorso del Cardinal Rodé ai membri del “Regnum Christi” può essere consultato all’indirizzo: http://www.regnumchristi.org]

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione