Benedetto XVI chiede prudenza sulle strade

Nel giorno dedicato alle vittime degli incidenti

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 19 novembre 2006 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha rivolto un appello a rispettare le norme di sicurezza del traffico nella Giornata europea in ricordo delle vittime degli incidenti.

Dopo aver recitato l’Angelus con migliaia di pellegrini riuniti in piazza San Pietro in Vaticano, il Santo Padre ha elevato in francese una preghiera al Signore affinché accolga “nella sua pace tutte le persone morte negli incidenti”.

Ricordando che i feriti soffrono spesso problemi duraturi, ha chiesto “insistentemente agli automobilisti di rispettare scrupolosamente le norme del traffico e di prestare sempre più attenzione agli altri”.

Gli incidenti di traffico rappresentano una delle principali cause di mortalità al mondo. In un rapporto del 2005, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha rivelato che questi incidenti, particolarmente frequenti nelle zone urbane dei Paesi in via di sviluppo, provocano 1,2 milioni di morti l’anno, vale a dire circa 3.000 al giorno, e decine di milioni di feriti.

Secondo l’OMS si tratta di un fenomeno in aumento, e se non ci sarà un’inversione di tendenza nel 2020 le vittime del traffico potrebbero superare quelle dell’Aids.

Print Friendly, PDF & Email
Share this Entry

ZENIT Staff

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione