Dona Adesso

Udienza Generale (01/05/2019) - Foto © Servizio Fotografico - Vatican Media

Udienza ai Membri della Fondazione “Guido Carli”

In occasione del decimo anniversario di istituzione

Alle ore 11.30 di questa mattina, il Santo Padre Francesco riceve in Udienza i Membri della Fondazione “Guido Carli” e della Giuria dell’omonimo Premio, in occasione del decimo anniversario d’istituzione della Fondazione. Pubblichiamo di seguito le parole di saluto che il Papa rivolge ai presenti all’Udienza:

Saluto del Santo Padre

Cari fratelli e sorelle,
sono lieto di accogliervi quali rappresentanti della Fondazione “Guido Carli” e della Giuria dell’omonimo Premio, nel decennale della sua istituzione. Vi saluto tutti cordialmente e ringrazio la Dott.ssa Romana Liuzzo per le sue parole.

Attraverso le vostre iniziative, voi date continuità all’opera di Guido Carli, economista e statista, la cui figura è contrassegnata da spiccato senso del dovere e impegno perseverante per il bene della collettività. Originario della terra bresciana, intraprese i primi passi nel campo delle responsabilità istituzionali grazie ad un sacerdote amico dei Montini, la famiglia del santo Papa Paolo VI, alla quale i Carli erano legati da antica amicizia.

Siamo tutti consapevoli del fatto che, tra le contraddizioni della società odierna, vi è anche questa: da una parte, si assiste al prevalere di criteri unicamente economici e di attività rivolte al consumo, e dall’altra, sempre più si manifesta l’incapacità di conciliare la giusta distribuzione del reddito con la valorizzazione delle prospettive dello sviluppo. È importante ribadire che l’economia rende un servizio al bene comune se rimane legata all’etica, che è misura universale dell’autentico bene umano. Risulta pertanto significativo l’impegno sociale della vostra Fondazione, che intende promuovere la solidarietà: questa è un valore umano che, nella prospettiva cristiana, realizza il dovere della carità evangelica.

Mi rallegro per i riconoscimenti da voi attribuiti a uomini e donne che si sono distinti in tutto il mondo per il loro impegno civile ed etico. Non sono pochi, in Italia, gli esponenti della cultura, della scienza, del mondo del lavoro, del volontariato e anche della Chiesa che, attraverso la loro attività, rappresentano degli esempi positivi e dei modelli da imitare. Colgo questa occasione per esprimervi il mio apprezzamento e incoraggiarvi a perseverare nella vostra azione, specialmente in favore delle fasce più deboli della società, come stimolo ad una crescita di tutte le sue componenti. Il Signore sostenga e benedica i vostri propositi di bene.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione