Dona Adesso
Knights of Columbus

KofC

Terremoto: si mobilitano i Cavalieri di Colombo

50mila dollari donati al Papa, per progetti destinati ai bambini delle zone colpite dal sisma

I Cavalieri di Colombo doneranno 50mila dollari al Santo Padre perché siano destinati ai bambini colpiti dal terremoto nell’Appennino centrale. È stato il Cavaliere Supremo dell’Ordine, Carl Anderson, a comunicarlo a papa Francesco in una udienza privata, concessagli durante la giornata di ieri.

L’incontro è avvenuto subito dopo l’Angelus, durante il quale, peraltro, il Pontefice aveva pregato per le vittime del sisma e aveva sottolineato quanto fosse importante la solidarietà nell’aiutare a superare prove così dolorose. Il Papa aveva poi aggiunto che “il servizio ai fratelli e alle sorelle, diventa testimonianza d’amore, che rende l’amore di Dio credibile”.

“I Cavalieri di Colombo sono lieti di rispondere alla chiamata del Santo Padre ad aiutare coloro i quali, in particolare bambini, stanno soffrendo a seguito di questo devastante disastro – ha dichiarato Anderson -. In coerenza con il nostro primo principio, la carità, e come abbiamo già fatto in situazioni di disastri naturali e in altre situazioni di bisogno negli Stati Uniti e nel mondo, i Cavalieri di Colombo si impegnano a mostrare concretamente solidarietà e la misericordia di Dio, attraverso il nostro aiuto a chi è in difficoltà”.

Il sostegno ai terremotati da parte dell’ordine equestre giunge proprio nel momento in cui l’organizzazione ha messo a disposizione fondi e volontari per i soccorsi nelle recenti inondazioni in Louisiana.

I Cavalieri di Colombo stanno inoltre sostenendo il Giubileo Straordinario della Misericordia nel continente americano, tenuto a Bogotà, includendo aiuti per i poveri di quella città come parte dell’evento che ha radunato insieme cardinali, vescovi, sacerdoti e laici provenienti dal Canada fino all’Argentina. L’evento è stato sponsorizzato dalla Pontificia Commissione per l’America Latina e dalla Conferenza Episcopale Latinoamericana (CELAM).

Lo scorso anno, i Cavalieri di Colombo hanno donato più di 175 milioni, dedicandovi in totale 75 milioni di ore, ad iniziative caritative in tutto il mondo, compreso il sostegno ai cristiani del Medio Oriente, portandovi acqua fresca potabile, e agli orfani dell’AIDS in Africa, assieme a progetti caritativi in tutto il mondo a livello parrocchiale, comunitario e nazionale e in Vaticano.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione