Dona Adesso
Repubblica Ceca

Repubblica Ceca - Wikimedia Commons

Repubblica Ceca: prosegue la restituzione dei beni ecclesiastici confiscati dal regime comunista

Lo ha potuto verificare mons. Gallagher nel corso della sua visita diplomatica nel Paese

Il ruolo della Chiesa cattolica nella società della Repubblica Ceca e il futuro dell’Osce. Sono questi i principali temi affrontati da mons. Paul Richard Gallagher, segretario vaticano per i Rapporti con gli Stati, nel suo viaggio a Praga dal 9 all’11 febbraio 2017. Ne dà notizia l’Osservatore Romano.

L’arcivescovo, accompagnato da una delegazione composta dall’arcivescovo Giuseppe Leanza, nunzio apostolico nella Repubblica Ceca, e dai monsignori Mislav Hodźić, segretario di nunziatura, e Joseph Murphy, officiale della Segreteria di Stato, ha incontrato il ministro Lubomir Zaorálek, ministro degli Esteri ceco. I due hanno discusso della collaborazione in ambito culturale e umanitario tra Santa Sede e Repubblica Ceca, nonché di questioni internazionali come i flussi migratori, il terrorismo, i conflitti in Medio Oriente e lo sviluppo dell’Africa. Infine, è stato rinnovato l’invito al Santo Padre, già rivoltogli dal presidente della Repubblica Ceca, Miloš Zeman, di compiere un viaggio nel Paese.

Cultura che è stata il perno del dialogo che mons. Gallagher ha avuto successivamente con Daniel Herman, ministro della Cultura e responsabile per i rapporti con le Chiese e confessioni cristiane e con le altre religioni. Il ministro ha rimarcato la buona cooperazione con la Chiesa cattolica, facendo presente che il 44 per cento del patrimonio culturale della Repubblica Ceca è di carattere sacro. Espressa particolare soddisfazione per il buon andamento del processo di restituzione dei beni ecclesiastici confiscati durante il regime comunista, permettendo alla Chiesa di proseguire la sua missione per il bene di tutta la società ceca.

Al termine dell’incontro con il ministro della Cultura, il diplomatico vaticano si è intrattenuto con l’ambasciatore Štefan Füle, inviato speciale per l’Osce presso il ministro degli Affari esteri, durante il quale vi è stato un confronto sul futuro di questa Organizzazione, della quale la Santa Sede è membro fin dalla sua fondazione.

Non è mancata la visita di mons. Gallagher ad alcuni rappresentanti dell’episcopato ceco, tra i quali il cardinale domenicano Dominik Duka, arcivescovo di Praga e presidente della Conferenza episcopale, il suo predecessore, cardinale Miloslav Vlk, e monsignor Jan Graubner, arcivescovo di Olomouc e vicepresidente della Conferenza episcopale.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione