Dona Adesso

Foto: Il Sismografo

Premio Ratzinger: il Papa lo consegnerà personalmente a Inos Biffi e Ioannis Kourempeles

La consegna a conclusione del Simposio sull’Escatologia alla Santa Croce

Sarà Papa Francesco a consegnare personalmente a Inos Biffi e Ioannis Kourempeles il Premio Ratzinger 2016 il prossimo 26 novembre alle ore 11 nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico in Vaticano. Il riconoscimento assegnato dalla Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger–Benedetto XVI intende premiare quegli studiosi che si sono particolarmente distinti nell’attività della ricerca scientifica di carattere teologico.

La proposta dei nomi dei vincitori è stata presentata a Papa Francesco dal Comitato scientifico della Fondazione, composto dai cardinali Angelo Amato che ne è il presidente, Kurt Koch, Gianfranco Ravasi e dall’arcivescovo Luis Francisco Ladaria.

Originario di Lomagna (Lecco), dov’è nato nel 1934, mons. Biffi è ordinario emerito di Teologia sistematica e di Storia della teologia medievale presso la Facoltà teologica dell’Italia Settentrionale, docente delle stesse materie presso la Facoltà di Teologia di Lugano. È inoltre membro della Pontificia Accademia di Teologia, presidente dell’Istituto per la Storia della Teologia Medievale di Milano e direttore dell’Istituto di Storia della Teologia alla Facoltà di Teologia di Lugano.

Ioannis Kourempeles, nato ad Atene nel 1965, ha studiato Teologia presso le Facoltà teologiche di Salonicco, Erlangen e Heidelberg. Insegna Storia dei dogmi e Teologia dogmatica e simbolica presso la Facoltà di Teologia dell’Università “Aristotele” di Salonicco. È il primo ortodosso ad essere insignito del Premio Ratzinger.

La consegna del Premio avverrà a conclusione del Simposio internazionale “L’Escatologia: analisi e prospettive”, che si svolgerà a Roma dal 24 al 26 novembre presso la Pontificia Università della Santa Croce.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione