Dona Adesso
Website of  "Sciacca Award"

Premio Internazionale Giuseppe Sciacca

Premio “Giuseppe Sciacca”: a Roma le giovani eccellenze del mondo

Sabato 7 novembre la premiazione nella Pontificia Università Urbaniana. Il vincitore assoluto: Carlos Perez Naval, spagnolo di soli 9 anni, fotografo di soggetti naturali

Il vincitore assoluto è Carlos Perez Naval, spagnolo, che a soli 9 anni è stato già premiato come miglior giovane fotografo di soggetti naturali al mondo. C’è poi la pittrice americana Autumn De Forest, che a 13 anni è considerata un piccolo genio dell’arte, paragonata a Monet, e vende i suoi dipinti per finanziare opere caritatevoli. Kostantinos Daskalis ha qualche anno in più (poco più di 30) e da quando ne aveva 28 è Professore Associato di Ingegneria Elettronica e Scienze Informatiche al Massachusetts Institute of Technology (MIT). Cattedra più che meritata, considerando che ha risolto la “Teoria dei giochi” di Nash. Non manca la rappresentanza italiana: Federico Morlacchi, classe 1993, da Luino, affetto da ipoplasia congenita al femore sinistro, si è da poco laureato campione del mondo di nuoto paralimpico ai giochi di Glasgow.
 
Sono questi alcuni dei nomi che sabato 7 novembre saranno premiati nel corso dell’edizione 2015 del Premio Sciacca, che si tiene ogni anno in Vaticano, nella Pontificia Università Urbaniana. Tantissimi i riconoscimenti, fra i quali importanti esponenti del mondo delle istituzioni e della Chiesa sia italiani che stranieri, ma quelli che senza dubbio colpiscono l’immaginazione sono quelli della sezione Giovani, che assegna riconoscimenti a ragazzi alle giovani eccellenze che hanno raggiunto risultati straordinari nel proprio campo di attività o che hanno proposto studi e teorie innovative nel proprio ambito di studio e per questo possono essere considerati un modello per i loro coetanei. 
 
Particolarmente significativo il riconoscimento che sarà conferito ai minori in carico al Dipartimento di Giustizia Minorile che hanno inviato alla segreteria del Premio Sciacca i propri elaborati o lavori artistici: per un giorno lasceranno gli istituti dove sono in custodia, entreranno in Vaticano, riceveranno un premio con diploma di merito e borsa di studio e saranno applauditi da rappresentanti dello Stato, delle Forze Armate e della Chiesa. Un riconoscimento simbolico a chi prova a rifarsi una vita, nato in virtù di un protocollo d’intesa con il Ministero della Giustizia. Grazie al Premio Sciacca, questi ragazzi, forse per la prima volta, si renderanno conto che la società e le istituzioni non sono nemici contro cui combattere ma alleati nel loro percorso di rinascita. Con modalità analoghe, quest’anno saranno premiati anche giovani-adulti in carico al Dipartimento di Amministrazione Penitenziaria. 
 
*
Per maggiori informazioni: www.premiosciacca.it 

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione