Dona Adesso

© ACN - Aid to the Church in Need

Pakistan: i cristiani avranno più seggi in Parlamento

Lo ha approvato all’unanimità la Commissione parlamentare per il diritto e la giustizia

Una svolta a favore delle minoranze religiose è avvenuta in queste ore in Pakistan. La “Commissione parlamentare per il diritto e la giustizia” ha approvato all’unanimità un aumento dei seggi riservati alle minoranze religiose nell’Assemblea Nazionale, nonché nelle assemblee provinciali. Come appreso dall’agenzia Fides, la proposta verrà ora inserita nell’agenda del Parlamento per essere votata e diventare legge.

Paladina di questa proposta è la parlamentare Asiya Nasir, che ha lavorato insieme con altri cinque membri dell’Assemblea alla legge che costituirebbe una modifica costituzionale. La proposta del testo è di aumentare di cinque posti i seggi riservati alle minoranze religiose nell’Assemblea Nazionale, e di aumentarli di due seggi nelle assemblee provinciali in Punjab e Sindh, di un seggio in quelle delle province di Khyber Pakhtunkhwa e Baluchistan. Attualmente nell’Assemblea Nazionale sono 10 i seggi riservati alle minoranze, mentre per quelle provinciali in Sindh sono 9, in Punjab 8, in Khyber Pakhtunkhwa e Baluchistan 3.

Storicamente è minima la presenza delle minoranze religiose nell’Assemblea Nazionale in Pakistan. Peggiore di quella dei cristiani è la situazione dei circa 4 milioni di ahmadi, che sono persino esclusi dal voto nelle elezioni. Una riforma del 2011 riservava alle minoranze religiose 4 seggi del Senato pachistano per ogni provincia, ma un sistema di monopolio della gestione dei candidati da parte dei partiti, a maggioranza islamici, ha reso inefficace quella norma.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione