Dona Adesso

CTV

Il grazie di Francesco per le “opere di misericordia” della Papal Foundation

Da circa 30 anni l’organismo caritativo cattolico sostiene nel mondo a nome del Papa progetti caritativi in parrocchie, diocesi, comunità

“Mediante il vostro generoso aiuto ai progetti diocesani, parrocchiali e delle comunità, come pure attraverso l’offerta di borse di studio, voi assistete molte persone perché rispondano efficacemente ai bisogni presenti nelle loro comunità e portare avanti in modo sempre più proficuo le opere di misericordia”. Così Papa Francesco stamattina, accogliendo gli amministratori e i collaboratori della “Papal Foundation”, organismo caritativo cattolico, giunti a Roma per il loro pellegrinaggio annuale.

“È una gioia per me trovarmi di nuovo con voi ed esprimere il mio apprezzamento per la vostra generosità verso il mio ministero e verso la Chiesa nel mondo – ha detto il Pontefice -. Vi dico grazie a nome di tutti coloro che ricevono assistenza mediante il vostro impegno di carità”.

Francesco ha poi ricordato che il pellegrinaggio si svolge quest’anno “nell’ambito del Giubileo della Misericordia, durante il quale contempliamo il mistero della misericordia, che è fonte di gioia, serenità e pace, e dalla quale dipende la nostra salvezza”. Ha quindi sottolineato che “siamo chiamati da Cristo a condividere questa misericordia con coloro che sono spiritualmente e materialmente nel bisogno mediante le opere di misericordia spirituali e corporali, con quello spirito di generosità e tenerezza che riflette l’incommensurabile bontà di Dio”.

Una chiamata cui la “Papal Foundation” risponde, in quanto – ha detto il Vescovo di Roma – “le opere di misericordia sono al cuore della vostra missione”. Grazie ad esse, “la vostra carità si irradia nel mondo, offrendo nuove iniziative che aiutano ad espandere l’abbraccio misericordioso del Padre”.

Infine, ricordando che San Paolo ci esorta a “non stancarci mai di compiere il bene”, il Papa ha affidato al Padre celeste le “opere buone” della “Papal Foundation” e che “possa condurvi ad una fede e ad un’esperienza sempre più profonda del suo infinito amore”.

About Redazione

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione