Dona Adesso

Processione con immagine della Madonna Pellegrina di Fatima (Foto © Santuario)

Francesco sarà il quarto Papa a visitare Fatima

Il primo Pontefice ad andare nel luogo delle apparizioni mariane fu Paolo VI nel 1969

Il programma del viaggio di Papa Francesco al santuario della Madonna di Fatima, pubblicato ieri, 20 marzo 2017, dalla Santa Sede, conferma che la visita durerà due giorni.

Francesco sarà il quarto Pontefice a visitare il santuario portoghese, dopo Paolo VI nel 1969; Giovanni Paolo II nel 1982, 1991 e il 2000, e Benedetto XVI nel 2010.

In occasione del centenario della serie di apparizioni mariane a Cova da Iria, il Santo Padre arriverà il 12 maggio in Portogallo, alle ore 14, presso la base aerea di Monte Real, dove sarà accolto dal presidente del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, che un anno fa aveva invitato formalmente il Papa a visitare il Paese.

Alle 18 del 12 maggio Francesco sarà nella Cappella delle Apparizioni, dove si terrà la benedizione delle candele e si reciterà il rosario.

La Cappella delle Apparizioni è il cuore del Santuario di Fatima, il luogo dove i pastori hanno assistito alle apparizioni della Vergine Maria. Costruito sulla base delle memorie di Suor Lucia, una delle veggenti. L’edificazione è iniziata nel giugno 1919 ed è terminata nel 1921.

Il giorno dopo, 13 maggio, giorno centrale della festa mariana, Bergoglio sarà ricevuto dal primo ministro portoghese, António Luís Santos da Costa. Poi visiterà la Basilica di Nostra Signora del Rosario di Fatima, dove ci sono le tombe dei tre pastorelli, Lucia, Giacinta e Francesco.

Alle ore 10 presso il Santuario ci sarà l’evento centrale: il Papa presiederà la Messa, e alla fine renderà un saluto ai malati. Si prevede la presenza di centinaia di migliaia di pellegrini.

Al termine della manifestazione religiosa, pranzo Papa con i vescovi e 14.45 ritorno a Roma. La differenza di fuso orario con Roma è di un’ora, e il volo durerà tre ore.

About Sergio Mora

Share this Entry

Sostieni ZENIT

Se questo articolo ti è piaciuto puoi aiutare ZENIT a crescere con una donazione